Non fai ancora
parte della community
Registrati >

Come pulire gli addobbi natalizi?

Ma voi come fate

Alberi e presepi sempre lindi e puliti
 
Se avete addobbato casa l’8 dicembre come da tradizione, o addirittura prima, sarete già alle prese con la polvere che si è poggiata sulle palline dell’albero e che ha infestato lo scenario del presepe. Come pulire senza fatica e senza danno?
 
Pulizia dell’albero di Natale - Per le parti più nascoste e irraggiungibili dell’albero, si può usare la bomboletta di aria compressa. Comoda, semplice e senza controindicazioni, l’aria sniderà la polvere più evidente. Per i rami più esterni, invece, basterà un panno in microfibra inumidito con una soluzione di acqua e qualche goccia di sapone di Marsiglia liquido (che potete fare da soli con acqua tiepida e scagliette di saponetta).
 
Pulizia delle palline e di altri addobbi - Se le palline sono molto delicate, è meglio spolverarle con un piumino leggero e nient’altro. Se invece non lo sono, si può anche passare un panno morbido e inumidito con una soluzione di acqua e aceto. Qualora aveste a che fare con addobbi molto elaborati come ghirlande o ghiacciolini, potreste immergerli (ma solo quelli di plastica!) in acqua e sapone, risciacquarli e asciugarli con il phon usando l’aria fredda. In caso di ghirlande vere, invece, consigliamo l’aria compressa.
 
Pulizia del presepe - L’operazione più delicata è senza dubbio quella della pulizia del presepe. Potete dotarvi di un piccolo piumino antipolvere da passare con delicatezza su tutte le miniature. Se desiderate lavare per bene gli oggetti lavabili, rimuoveteli una per volta (per non dimenticare la disposizione) e immergeteli in acqua tiepida e aceto, quindi risciacquateli con cura. Per le parti nascoste (l’interno della capanna, per esempio), così come per il muschio e per la carta che solitamente si adoperano per la bse, usate invece la bomboletta di aria compressa.

Hai dimenticato la password?