Non fai ancora
parte della community
Registrati >

Vacanza sull'Isola del Giglio

Blogger
di Emma Gipi

Giornalista, mamma, in perenne lotta con..

Prova
con..

Cafè Zero Espresso
Cafè Zero Espresso

È una combinazione davvero unica per un gusto straordinario: l'inconfondibile aroma del caffè unito alla freschezza di piccoli cristalli di ghiaccio e a una delicata goccia di latte. Senza Glutine.

Scopri di più

Davanti alle coste della Toscana spunta lei, l’isola del Giglio, divenuta tristemente famosa a causa del naufragio della Costa Concordia. Ecco le spiagge da visitare e gli angoli da non perdere.
 
Dal mare ai monti – L’isola del Giglio mescola insieme i tipici borghi marinari e i paesini di campagna. La zona più vivace dell’isola è Giglio Porto: qui il lungomare, una passeggiata nel porto, i tipici negozi di souvenir aperti fino a tarda sera e l’antica torre di avvistamento sapranno impegnare le vostre serate. Basta girare gli occhi all’insù per godere della vista di Giglio Castello: sul punto più alto dell’isola si sviluppa un tipico borgo medievale con l’antica porta della città, le mura e le torri a vegliare sugli abitanti. Fra vicoli strettissimi, piazzette nascoste e ripide scalinate, d’estate il borgo si anima grazie a musicisti e artisti di strada.
 
Monumenti – Fra i monumenti da non perdere c’è l’antico faro che dal porto indica la strada per Giglio Castello: risale al 1865 e oggi è di proprietà di un privato, dunque non visitabile. Tipici dell’isola del Giglio sono i “palmenti”, curiose casette costruite fra il 1500 e il 1700 sparse per la campagna dell’isola. Simbolo delle origini agricole del posto, sono capannelli in pietra con all’interno delle vasche scavate nella roccia, dove in antichità veniva spremuta l’uva.
 
Le spiagge – Sono tre le spiagge maggiori dell’isola. La spiaggia Campese, a nord ovest, è famosa per il colore rossastro della sabbia ed è delimitata dalla torre medicea da una parte e da un suggestivo faraglione dall’altra. Sul versante di fronte all’argentario c’è Cala delle Cannelle, che con la sua sabbia bianca è la seconda spiaggia più grande dell’isola. Poco più a sud c’è la spiaggia delle Caldane, caletta riservata e tranquilla, poco adatta ai bambini per la discesa ripida fra le rocce che è necessario percorrere per raggiungerla. 

Hai dimenticato la password?