Non fai ancora
parte della community
Registrati >

Ponti di primavera alla ricerca del sole

Blogger
di Emma Gipi

Giornalista, mamma, in perenne lotta con..

Mete italiane per godere del primo caldo

Mare, capoluoghi di provincia, o magari musei… ma non solo: per i ponti di primavera avevate pensato a queste località? Scopritele con noi!

Primo consiglio, scappo tra i sassi e le colline, nei borghi liguri più remoti
– Nell’estrema riviera ligure di ponente, ai confini con la Francia, ci sono borghi sconosciuti tutti da scoprire, da Dolceacqua (e il suo ottimo vino rossese) con le vicine terme di Pigna, a Triora paese delle steghe, fino al curioso principato di Seborga. Perdetevi tra le loro viuzze ombrose, camminate nel silenzio sui sassi lisci e consumati dal tempo, scambiatevi un bacio appassionato sotto a un balconcino fiorito. Romantico e intimista, il ponte pasquale in questa parte di Liguria è quel che ci vuole per ricaricarsi e meditare.
 
Secondo consiglio, veleggiar m’è dolce… Anche in primavera! – Basta una barca in affitto, uno skipper preparato, un po’ di cambusa, una chitarra magari, un asciugamano e un costume e ovviamente gli amici, o la famiglia. Ecco che il ponte di primavera in barca a vela è servito: potete partire da ogni porticciolo turistico italiano. Scegliete quello più vicino a casa, magari provate su uno dei siti che offrono il boat & breakfast, come Holaboat.
 
Terzo consiglio, mi abbandono a natura, arte e buon cibo – E scelgo la Romagna. Quale regione migliore per godere del sole e delle campagne, indugiare ad ammirare l’arte di città come Ravenna e Ferrara, e poi passare le serate davanti a un buon sangiovese, una piadina, salumi e primi piatti golosissimi? E se abitate normalmente lontani dal mare, ecco che la fuga può terminare in spiaggia. In questo periodo le spiagge sono libere e deserte, immensi lembi di sabbia per camminare con il salino nel naso e ricaricare le pile.

Hai dimenticato la password?