Non fai ancora
parte della community
Registrati >

Aiuto, mi si è rotto lo smartphone!

Blogger
di Emma Gipi

Giornalista, mamma, in perenne lotta con..

E ora, dove lo riparo?
 
Vi è cascato lo smartphone in acqua e avete provato la tecnica del riso che vi ha raccontato la migliore amica ma non è bastato? Avete inavvertitamente rigato o distrutto il vetro? Il vostro cellulare non ne vuol sapere di accendersi oggi?
Ecco che entriamo subito nel panico: e ora a chi mi rivolgo? L’incubo di dover abbandonare il nostro amato oggetto nelle mani di un tecnico, magari per giorni, ci assale. Non solo perché sappiamo che rimarremo disconnesse dal mondo ma soprattutto perché temiamo il conto salato o ancor peggio di affidarci in cattive mani e non veder risolto il problema.
Assistenza ufficiale, spesso con lunghe attese e prezzi proibitivi, oppure il cinese dietro l’angolo? Ecco alcune cose da sapere se ci si guasta il cellulare, per non incorrere in brutte sorprese.
 
Assistenza… autorizzata o non? L’idea di scegliere l’assistenza autorizzata del marchio del nostro cellulare ci mette in una condizione di tranquillità. Eppure spesso succede che le alternative non autorizzate lavorino più velocemente e a prezzi inferiori. Qui il passaparola resta il miglior amico: se sapete che vicino a casa opera un centro che ripara svariati marchi tra cui il vostro, provate a rivolgervi a loro. Ma come prima opzione, consigliano anche le case madri, andate diretti dal produttore. Se la strategia è quella di convincervi in ogni caso a cambiare apparecchio, meglio fare allora un secondo tentativo presso un’assistenza non autorizzata. In ogni caso: verificatene (anche attraverso le recensioni online) la qualità.
 
Cinesi – Sui riparatori cinesi si è versato molto inchiostro… Fregature o super-convenienti? La verità come sempre sta nel mezzo. Quando si parla di riparazioni semplici che non riguardano il sistema operativo possono essere la scelta giusta. I loro vantaggi? Il prezzo senz’altro, oltre la metà rispetto ai centri tradizionali, ma anche il tempo adoperato per eseguire il lavoro. A Milano e a Roma ormai alcune sostituzioni di base (la più comune: la rottura dello specchio) si eseguono entro l’ora di attesa. Niente male in confronto ai giorni interi previsti dai centri italiani. Attenti però perché la fregatura anche qui è dietro l’angolo. Colle difettose, attaccature mal sistemate, e dopo qualche giorno siamo punto e a capo….
 
Online – Esistono poi svariati servizi, in tutta Italia, che operano principalmente online. Cercate tra i più accreditati valutandone i voti dati dagli altri utenti! In questo caso la comodità viene prima del termine di consegna e del prezzo. Il ritiro è previsto anche a casa, il percorso del cellulare e lo stato di avanzamento della riparazione sono tracciati. A quel punto non resta che attendere comodi in poltrona il suo ritorno…

Hai dimenticato la password?