Non fai ancora
parte della community
Registrati >

Wine Therapy, il bagno nel vino

Stasera mi butto

Ammollo nel succo d’uva
 
Da grande appassionata di buon vino ho pensato: “Perché non provarlo sulla pelle?”. E così eccomi alla volta di una spa toscana che fra i vari trattamenti che propone, ospita anche la Wine Therapy.
 
Già in commercio esistono varie linee di prodotti per il corpo - dalle creme alle maschere idratanti per il viso, dagli scrub corpo ai balsami nutrienti per i capelli - a base di vino, ma avete mai provato ad immergervi in una piscina di vino?
 
Funziona come un qualsiasi bagno termale: ti lasci andare nella brodiglia rossa, appena riscaldata, e resti lì aspettando che il vino faccia il suo dovere sulla pelle. Già, perché ho scoperto che il nettare di Bacco ha molti benefici sull’estetica del corpo: il vino e i tralci d’uva contengono proprietà antiossidanti, anti invecchiamento e pure rassodanti. Insomma, una vera bomba: avreste mai detto di poter debellare la cellulite con una generosa dose di vino? La Wine Therapy può essere infatti sfruttata per obiettivi diversi, dal dimagrimento localizzato alla depurazione dalle tossine depositate sulla pelle, fino alla potente azione anti stress.
 
Questa volta non c’è bisogno di scegliere, come siamo abituati a fare al ristornate, fra vino rosso e vino bianco: i trattamenti a base di vino sfruttano solitamente l’uva a bacca nera, perché ha maggiori capacità antiossidanti. Dunque, se si vuole rallentare l’invecchiamento, questa pare essere la migliore soluzione. Inoltre il vino migliora l’elasticità dei tessuti, combatte i radicali liberi, migliora la microcircolazione.
 
Non solo bagno nel vino: i trattamenti compresi nella Wine Therapy riguardano anche massaggi e scrub corpo con prodotti specifici, per la cui preparazione vengono utilizzate anche le bucce, i semi e il raspo, che subiscono un trattamento specifico al fine di ottenere creme, fanghi, oli.

Hai dimenticato la password?