Non fai ancora
parte della community
Registrati >

Il sapone di Marsiglia si fa beauty

Sfatiamo un mito

E tu, lo sapevi?
 
Per fare il bucato lo avevo sempre usato. E ne avevo sentito parlare anche come un valido alleato nelle pulizie di casa. Ma per l’igiene personale? Eppure ho sentito dire che può essere usato anche su pelle e capelli, così ho provato ad utilizzarlo al posto dello shampoo.
 
Come si usa? Bisogna grattugiarne un pezzetto in acqua bollente (il rapporto è una parte di sapone e tre di acqua) e poi usarlo come un comune shampoo. I capelli dopo risultano un po’ secchi e crespi. Il rimedio? Compiere l’ultimo risciacquo con acqua e aceto per ripristinare il pH della chioma, così i capelli durano puliti e lucenti per più giorni.
 
Sulla pelle, invece, può essere usato come bagnoschiuma e sapone per le mani o come detergente viso. Nel primo caso basta sciogliere 100 grammi di sapone in scaglie in 500 ml di acqua bollente e aggiungere un cucchiaio di olio di oliva e uno di glicerina vegetale, da arricchire con qualche goccia dell’olio essenziale che preferite. Mentre sul viso è consigliato solo a chi ha la pelle mista o grassa: in questo caso il sapone di Marsiglia usato puro una sola volto al giorno può dare risultati sorprendenti. Proseguite successivamente con il tonico viso e la normale idratazione.
 
La migliore riuscita, per ora, l’ho notata usando il sapone di Marsiglia come scrub. Basta passare insistentemente il panetto sul corpo dopo averlo appena inumidito e procedere al risciacquo massaggiando con un guanto apposito per l’esfoliazione. Ripetendo il trattamento per qualche sera di seguito la pelle risulta più morbida e luminosa. I talloni, poi, mai stati così morbidi.
 
Infine, si dice che il sapone di Marsiglia sia un alleato della depilazione per uomini e donne. Anziché la schiuma da barba, insaponate la zona da trattare con la schiuma del sapone e prima di procedere alla depilazione passate la lametta sulla saponetta. Funziona?

Hai dimenticato la password?