Non fai ancora
parte della community
Registrati >

Le piastrelle quadrate non sono sorpassate

Sfatiamo un mito

Si dice che le piastrelle quadrate o rettangolari di ridotte dimensioni siano obsolete, adatte solo alla “casa della nonna”. È vero? Assolutamente no: lo si capisce sfogliando le riviste di design e arredamento: le vecchie e piccole piastrelle (di ceramica o meglio di gres porcellanato) sono all’ultimo grido.
 
Bagno vintage
Sono i bagni gli ambienti dove la piastrella sta tornando più di moda. L’effetto vintage è volutamente marcato. Qui, si sposa con lavabo, bidet e gabinetto dalle linee arrotondate e un po’ retrò. Bianco e nero sono i colori più amati, il primo per il senso di spazio e pulito che garantisce, il secondo per un ambiente più intimo e misterioso. Il nero però deve essere sempre usato con cautela e spezzato con altre tinte.
 
I colori perfetti per essere attuali
La piastrella non deve essere posata fino al solaio (tranne in alcuni casi, per esempio quando il bagno è molto grande). Lo spazio che, quindi, rimane da intonacare, è consigliabile colorarlo con le giuste tinte che vanno dal verde salvia all’ocra, dal celeste al grigio, dal rosa al tortora. Le piastrelle colorate, invece, stanno meglio con il bianco o con colori molto chiari. Bellissima la piastrella verde salvia su sfondo bianco, o rosa su sfondo sempre bianco.
 
Abbinamenti per il bagno vintage
Il perfetto bagno vintage può essere valorizzato da qualche elemento d’epoca. Una consolle restaurata, una vecchia sedia imbottita o una vecchia brocca di ceramica che si usava quando ancora non esisteva l’acqua corrente. Il risultato finale sarà tutt’altro che sorpassato: un bagno da copertina.

Hai dimenticato la password?