Quali fiori piantare a luglio?

fiori luglio

Se ci fosse un premio per i fiori da balcone più belli dell’estate sarebbero senza dubbio i gerani a vincerlo: fanno capolino dalla maggioranza dei davanzali d’Italia. Ma non esistono solo loro: i terrazzi e i giardini di luglio si abbelliscono anche di fiordalisi e viole del pensiero.

 

I gerani - Un classico che non tradisce mai: le fioriture del geranio offrono colori decisi e squillanti che vanno dal bianco puro al rosso intenso passando per il viola e il fucsia. Si tratta di una pianta affidabile e semplice da gestire in quanto richiede poche attenzioni: innaffiature costanti e molta luce. Il balcone non deve, dunque, essere in ombra. Ricordiamo che i gerani vivono un paio di anni e che donano lunghe fioriture.

 

Il fiordaliso - È una pianta erbacea perenne che regala fiori azzurri e blu. La fioritura è garantita a patto di rispettare poche e chiare regole: terreno ben drenato (possibilmente grazie a un letto di ghiaia e di cocci) sotto al terriccio, terriccio morbido fertilizzato regolarmente ed esposizione in pieno sole. I fiordalisi sbocciano e rimangono vigorosi solo se innaffiati costantemente durante il caldo estivo.

 

Le viole del pensiero - Questi fiori dall’aspetto delicato danno un tocco di campestre che si addice a chi ama la semplicità e i colori romantici. Se credete che le viole siano solamente viola, vi sbagliate: possono essere color miele, rosa fragola, porpora, pesca, blu lavanda, terracotta e molto altro ancora. Se le varietà e le tonalità sono moltissime, le esigenze di cui farsi carico, no. Innanzi tutto le radici non richiedono grande spazio e la pianta starà a meraviglia anche in ciotole o vasi bassi. La viola vuole acqua ma non troppa, e non ama stare tutto il tempo sotto il sole. Posizionarla leggermente in ombra è la mossa migliore. D’inverno resiste bene al freddo moderato ma se le temperature diventano troppo rigide, meglio portare il vaso in casa.