Il benessere in casa: consigli per non impigrirsi

Benessere

Lo sapevi che trascorrere tanto tempo in casa non è poi così male? L’importante è mantenere il fisico in forma, allentare la tensione dovuta agli stress quotidiani, essere regolari nello scandire i momenti della giornata. Sono questi i segreti per far star bene mente e corpo. Insomma, si può raggiungere il benessere anche senza uscire.

 

Una giornata, tanti momenti diversi

Ogni fase della giornata deve essere ben delineata e caratterizzata da attività appropriate. Mai mescolare le attività spezzettandole nell’arco delle ventiquattro ore. Gli effetti collaterali sono molteplici. I doveri quotidiani, per esempio, si svolgono male per mancanza di concentrazione; inoltre, si crea confusione mentale e la giornata sembra sempre uguale a se stessa: una lunga agonia in cui non si arriva mai alla conclusione di nulla. Dunque è importante dividerla in modo netto in fasi ricordando che le energie mentali che si hanno al mattino sono difficilmente replicabili durante il pomeriggio, motivo per il quale le attività che necessitano di concentrazione dovrebbero sempre essere svolte nelle prime ore della giornata.

 

Mai trascurare l’attività fisica

Anche se si è costretti a rimanere a casa, non bisogna trascurare il movimento. Fra le quattro mura non è facile, ma nemmeno impossibile. Al mattino, per esempio, la scelta più furba è quella di praticare un po’ di stretching: è facile e veloce e ne giova la postura. L’umore migliorerà ancora di più se nel tardo pomeriggio ci si ritaglia il tempo per fare un corso di yoga o pilates da seguire in rete. Molti centri sportivi offrono corsi grazie a piattaforme come Meet, Zoom o Skype.

 

Una giornata tipo

La mattina è perfetta per il telelavoro o per altre attività che richiedono attenzione e concentrazione. Le ore successive al pranzo possono essere dedicate a un breve riposo e successivamente ad attività ludiche e ricreative. Il tardo pomeriggio è perfetto per ginnastica e yoga e, infine, dopo cena è bene dedicare un’oretta a se stessi facendo per esempio un bagno caldo, una doccia, un pediluvio.

 

Il momento delle coccole

Una coccola al giorno toglie il medico di torno? È piuttosto vero visto che prendersi cura di se stessi è una pratica che aiuta l’autocontrollo, l’autostima e l’umore. Ogni giorno occorre individuare un’oretta tutta per noi. Per esempio dopo pranzo può essere piacevole accomodarsi sul divano con un bel libro in mano. A metà pomeriggio è consigliabile fermarsi per uno snack che spezza la fame. La bevanda perfetta è da scegliere fra le tante tisane esistenti in commercio. Queste sono infatti una bevanda salutare che, a seconda della miscela di erbe, può aiutare in tante cose come insonnia, gonfiore addominale, raffreddore, tosse e via dicendo. Lo spuntino deve naturalmente essere sano: un esempio classico è lo spuntino a base di frutta fresca o secca. Prima di coricarsi, infine, fare un bagno profumato e caldo significa sentirsi bene e soprattutto meglio predisposti al riposo.

 

La casa sempre in ordine
Per essere rilassati e sentirsi a proprio agio è importante tenere la casa in ordine. La routine quotidiana quindi deve comprendere la cura di questo aspetto. Non lasciare in giro quello che usi: i panni vanno piegati o messi nella cesta della biancheria sporca, i piatti e i bicchieri vanno lavati dopo ogni pasto e non bisogna mai accumulare troppi oggetti: l’attività del decluttering (l’eliminazione del superfluo in casa) è una vera e propria pratica di benessere.

 

 

 

crediti

cottonbro su www.pexels.com