Buon compleanno Pippi Calzelunghe

Pippi Calzelunghe

La beniamina di diverse generazioni di bimbi compie 75 anni: la prima edizione dell’omonimo romanzo, infatti, ha visto la luce in Svezia nel novembre del 1945. La sua autrice, Astrid Lindgren ha immaginato un personaggio davvero avvincente, che rimane impresso nella memoria e nella capacità immaginativa di tutti coloro che hanno vissuto le sue avventure. Pippi è speciale: anticonformista, ribelle e un po’ irriverente, dissacra tutte le stereotipie dei suoi tempi con spensieratezza e innocenza. Mostra il mondo degli adulti dal punto di vista dei bambini, dimostrando anche un profondo senso dell’amicizia tanta generosità ed empatia.

 

La ragazzina vive da sola in una villa svedese colorata come una torta, ma sola non è mai. Le fanno compagnia un cavallo e una scimmia. Inoltre, ha una profonda amicizia con Tommy e Annika, due fratellini che le fanno compagnia. Con lei non ci si annoia mai: solare e imprevedibile, quello che di lei spicca subito è la sua libertà e la sua grande creatività fuori dagli schemi, tanto da essere diventata icona dell’indipendenza femminile. Non per niente, quando Annika scopre che vive da sola e le chiede “ma la sera chi ti dice di andare a letto”? lei risponde che semplicemente se lo dice da sola.

 

Le avventure di Pippi Calzelunghe sono proposte in molte versioni e hanno riscosso così tanto successo da cavalcare tutti i media: dal libro alla televisione, dal cinema a internet (grazie a YouTube). Perfino Google, il 26 novembre del 2010, le ha fatto omaggio con uno dei suoi loghi. In Italia Pippi Calzelunghe, con le sue indimenticabili trecce all’insù, è giunta solo nel 1958 ma da allora non ha più abbandonato grandi e piccini.

 

 

Credits

Stena Line