Pizza di Pasqua al formaggio

pizza al formaggio

La pizza pasquale al formaggio, pur chiamandosi così, non è affatto imparentata con la classica pizza. La sua forma somiglia più a quella di un panettone e si usa per accompagnare i pasti principali. Deve il suo nome al fatto che in centro Italia qualsiasi pietanza tondeggiante e cotta al forno è nominata informalmente “pizza”. Si tratta di una ricetta dal gusto originale che può fare le veci del pane ma che può anche servire da base per qualsiasi antipasto, specialmente se con salumi e formaggi.

 

Difficoltà: bassa

Tempo di preparazione: 50 minuti

Tipo di cottura: forno

Portata: antipasto

Numero persone: 10 persone

 

Ingredienti 500 g di farina

1 bustina di lievito di birra secco

10 g di zucchero

250 ml di latte

150 g di formaggio tipo Grana

80 g di formaggio pecorino

80 ml di olio evo

2 uova

10 g di sale fino

 

Preparazione

Versiamo il latte, le uova, il sale e l’olio in una terrina mescolando delicatamente. Aggiungiamo gradualmente i due formaggi grattugiati e infine uniamo la farina, il lievito e lo zucchero. Quando l’impasto diventa duro, continuiamo a lavorarlo su una superficie piana. Dopo aver lavorato l’impasto, mettiamolo a riposare in una ciotola molto capiente (la dimensione raddoppierà) e copriamolo con pellicola trasparente lasciando che lieviti per due ore. Preriscaldiamo il forno a 180 gradi (170 se ventilato) e dopo la lievitazione inforniamo la pizza pasquale in uno stampo per panettone o in una teglia dal bordo alto e dal diametro di 20 cm. Cuociamo per 35 minuti, lasciamo raffreddare e infine tagliamo la pizza longitudinalmente.

 

 

 

Crediti

Cantalamessa su Wikimedia