Il salotto secondo il feng shui

feng shui

Il feng shui, la disciplina orientale che vuole armonizzare l’uomo con l’ambiente casalingo in cui vive, in Italia suscita interesse in un numero crescente di persone. Le sue regole e i suoi suggerimento possono essere applicati a ogni ambiente della casa, a partire dal salotto.

 

Libera l’energia

La vita è dinamica e le energie devono poter scorrere, liberarsi ed essere vissute. Questo significa, nella pratica, non attaccarsi troppo agli oggetti in modo da non generare blocchi emotivi. L’arredo deve essere essenziale e le decorazioni anche. Non oscurare le finestre e far entrare molta luce nell’ambiente è altrettanto importante per non bloccare le emozioni e favorire la serenità.

 

Il divano e il tappeto

Il divano del salotto dovrebbe essere orientato verso la porta d’ingresso della stanza perché sia la prima cosa che si vede entrando. Questa disposizione genera sensazioni di accoglienza e facile fruibilità. Lo schienale dovrebbe essere addossato al muro perché chi lo usa si senta al sicuro e in un ambiente solido. Altrettanto importante è il tappeto. La sua presenza crea un’atmosfera intima e suggerisce un distacco netto fra il dentro e il fuori. Molto bene, quindi, usarlo sia in salotto che all’ingresso.

 

I colori, le luci, gli accessori

Il feng shui suggerisce sempre colori tenui e neutri. Questo suggerimento vale sia per la zona giorno che per la zona notte. Le eccezioni sono il blu e il verde che sono sempre ammessi e anzi consigliati. Per quanto invece riguarda la luce, il feng shui suggerisce di sfruttare il più possibile quella naturale. L’esposizione prolungata alla luce elettrica agisce negativamente sull’umore. Elementi d’arredo carico di energie positive sono poi le piante. Possono essere messe ovunque. Si deve fare molta attenzione, infine, agli specchi poiché rimbalzano le energie: mai lasciare che riflettano, per esempio, la porta di ingresso in quanto rappresenta una via di fuga per la sensazione di benessere che la casa dovrebbe ispirare e contenere.

 

 

Crediti

Pinterest