Come sfruttare la taverna

Taverna

La taverna è una risorsa preziosa: è il ritrovo perfetto per il ritrovo di famiglie numerose, per le cene delle feste, per i compleanni, ma non solo. Può diventare palestra casalinga, sala hobby, biblioteca, sala fotografia e molto altro. Ecco come organizzare lo spazio in funzione di tante diverse attività ma con al centro un unico tema: lo svago.

 

Sala hobby
Lo spazio della taverna sarà interamente dedicato alle tue passioni e agli strumenti di cui necessitano. Una delle tante possibili attività è quella della pittura ma c’è chi restaura mobili, chi sviluppa fotografie, chi cuce, chi pratica il decoupage. Ad accomunare queste diverse attività però qualcosa c’è: tutte, o quasi, necessitano di uno spazioso tavolo (solo per i pittori il tavolo può essere piccolo e di solo appoggio), di librerie e scaffali, di una piantana, di mensole. Il tavolo va sempre rigorosamente posto nel mezzo, come a dominare lo spazio poiché è proprio sopra di esso che si svolgono quasi tutte le attività, dalla riparazione di oggetti all’elettronica, dalla scultura del legno al decoupage. Ad accompagnare il tavolo, serve anche un piccolo carrello multifunzionale per dare spazio a piccoli e grandi strumenti (viti, aghi, fili, nastrini, chiodi, nastri adesivi, pennelli e tanto altro). Mensole e scaffali, ben disposti tutti attorno al tavolo, sono utili per tenere in ordine tutto quello che serve. La piantana, infine, è importante per creare una luce calda e facilmente regolabile, perfetta per i lavori di concentrazione.

 

Biblioteca

Nella biblioteca si pratica la lettura ma non solo: la funzione di questo ambiente è più che altro quella di conservare un gran numero di libri. I mobili protagonisti sono quindi le librerie che dovrebbero tappezzare tutto il perimetro. Ma non può mancare una poltrona (meglio ancora un divano), una luce raccolta e soffusa, un bel tappeto che dia calore all’ambiente. Può però essere utile anche una scrivania e un computer per chi vuole studiare, dedicarsi ad altre attività o lavorare. In tempi di pandemia e distanziamento sociale è infatti fondamentale avere un ambiente isolato adatto al telelavoro o alla didattica a distanza.


Palestra
Se vuoi dedicare lo spazio della taverna all’esercizio fisico, si deve lasciare molto spazio libero al centro della stanza. Occorre poi attrezzarsi di tappetini per gli esercizi a terra, pesi, asciugamani. Non dimenticare le luci: non ci si può affidare a una lampada centrale poiché risulterebbe fastidiosa per gli allenamenti da svolgere a terra. Bisogna invece pensare ad applique laterali o faretti sul perimetro del soffitto. Per una palestra ben attrezzata servirà anche un tapis-roulant e una cyclette. Lo spazio palestra dovrebbe essere attrezzato anche di un bagno per la doccia.

 

Crediti

Anthony Shkraba