Non fai ancora
parte della community
Registrati >

La cottura a vapore

Blogger
di Guglielmo Pellegrino

Cucinare è una questione di chimica, di..

di Caterina Policaro
 

La tecnica  di cottura a vapore evita il contatto diretto tra l'acqua di cottura ed il cibo da cuocere e non richiede l'uso di olio o altri condimenti. Serve una superficie permeabile o provvista di fori e aperture (ad esempio un cestino di metallo, il ripiano di bambù ecc.), da appoggiare sulla pentola nella quale sarà contenuta l'acqua da portare a bollore.
 

E' il metodo di cottura più sano. Due le cose principali da sapere per ottenere un'ottima cottura a vapore: il coperchio ben chiuso e non far toccare all’acqua che bolle il cestello e quello che vi stiamo
cuocendo dentro.
 

ll cibo cuoce grazie al calore umido dell'acqua in ebollizione si perdono pochissime vitamine e minerali, i sapori e gli aromi rimangono praticamente inalterati. Attenzione alla quantità di acqua, se è poca acqua potrebbe evaporare completamente durante la cottura.
Si possono cucinare più cibi contemporaneamente usando cestelli separatori o più cestelli sovrapposti, attenzione solo ai diversi tempi di cottura.
 

Un'alternativa è la pentola a pressione, dentro la quale si sviluppano temperature molto più elevate rispetto alla cottura a vapore tramite cestello.
In commercio troviamo anche le vaporiera elettriche con almeno tre cestelli per la cottura a vapore.
Le nostre nonne per cuocere a vapore utilizzavano semplicemente un piatto rivestito di carta di alluminio, da mettere sopra una pentola, dove si sta magari cucinando la pasta o il minestrone o un brodo. In modo da ottimizzare anche i tempi! Erano avanti le nostre nonne, no?

 

Il segreto per dare più sapore ai cibi cotti a vapore è quello di aggiungere nell’acqua di cottura un bel po' di aromi, (prezzemolo, basilico, timo o altro a piacere) ed eventualmente anche un po' di
aceto o vino.
L'acqua di cottura aromatizzata, non si butta nemmeno: filtratela bene e diventa la base di una minestra o di un brodo saporito

Hai dimenticato la password?