Non fai ancora
parte della community
Registrati >

E ora come lo cucino? I diversi metodi di cottura

Blogger
di Guglielmo Pellegrino

Cucinare è una questione di chimica, di..

Prova
con..

La soluzione da tenere in tavola
La soluzione da tenere in tavola

Per decorare e dare tanto gusto in più ai tuoi piatti, prova i nuovi TopDown Ketchup Calvé. Fatti con pomodori maturati al sole, non contengono coloranti*, conservanti e addensanti. Sono in due varianti: Ketchup Classico e Hot Ketchup, e la confezione è in PET trasparente e riciclabile. Buon appetito!! *come per legge.

Scopri di più

di Caterina Policaro
 

Dalla padella alla brace non è solo un modo di dire ma due tra i tanti metodi di cottura con cui possiamo preparare gli alimenti. Vediamo insieme le differenze tra i diversi metodi di cottura, le loro caratteristiche, i vantaggi e come cambiano sapori e gusto a seconda della cottura utilizzata.

Chi cucina per lavoro, per passione o anche solo per sfamare dignitosamente se stessa e la propria famiglia, non può non conoscere i diversi metodi di cottura che permettono di preparare nel modo giusto i nostri piatti preferiti.

L’arrosto su griglia o piastra o anche solo in padella, è il metodo di cottura ottimale per la carne o il pesce. Forma subito una crosta protettiva che permette alla carne all’interno di cuocere a calore moderato, evitando la fuoriuscita dei nutrienti. Ottime anche le verdure grigliate come melanzane e zucchine, ma anche radicchio e peperoni.

La bollitura consente di ottenere cibi leggeri, prevede l’immersione dell’alimento in acqua, fa perdere gran parte dei nutrienti. Di contro, la frittura dorata e croccante, oltre che essere molto gustosa, è sicuramente una tecnica di cottura molto più calorica. Ogni tanto, però, un fritto fatto bene (frittelle, verdure pastellate, calamari o paranza ecc.) ce lo possiamo proprio concedere!

Possiamo cuocere al vapore con il calore dell'acqua in ebollizione ma evitando il contatto diretto dell'alimento con l'acqua: con la cottura al vapore si perdono poche vitamine e minerali ed i cibi mantengono praticamente inalterati sapori e aromi.

La stufatura o la cottura in umido, a fuoco lento, richiede più tempo e permette di cuocere i cibi nei loro stessi liquidi. I sapori rimangono tutti nel sugo di cottura.

La pentola a pressione permette di preparare piatti sani dimezzando i tempi di cottura delle pietanze.

Possiamo poi utilizzare il forno tradizionale o anche il forno a microonde, rispettando per entrambi i tempi di cottura degli alimenti oltre che la temperatura più adatta, onde evitare di bruciare quanto abbiamo infornato.

Quale metodo di cottura preferisci?

Hai dimenticato la password?