Non fai ancora
parte della community
Registrati >

Dolcificanti naturali

Blogger
di Guglielmo Pellegrino

Cucinare è una questione di chimica, di..

di Caterina Policaro
 

Non tutti sanno che lo zucchero bianco, quello che comunemente utilizziamo in cucina o nel caffè, è uno zucchero sottoposto a un processo di raffinazione industriale che lo priva delle sostanze più utili al nostro organismo e lo rende così bianco.

E’ bene imparare a utilizzare i dolcificanti naturali come lo zucchero grezzo di canna, il miele, lo sciroppo d'acero, ecc.

 

Primo consiglio:

essendo sempre zuccheri, seppur naturali, è sempre bene non esagerare con le quantità.

 

Lo zucchero grezzo o integrale di canna dal sapore più delicato e un leggero retrogusto di liquirizia, è sicuramente il miglior sostituto naturale dello zucchero bianco, insieme al miele.

 

Il miele è il dolcificante naturale per eccellenza, prodotto dalle api e utilizzato sin dall’antichità per dolcificare. Ha tantissime proprietà: è antisettico, antibiotico, diuretico, lassativo, calmante ecc.) e per il fatto che contiene una gran percentuale di acqua è molto meno calorico dello zucchero. E’ consigliabile usare il miele per dolcificare latte, e tisane o per fare budini, torte e creme. Ottimo con lo yogurt bianco o spalmato sul pane per merenda. Gustoso con i formaggi o con la frutta.

 

Lo sciroppo d’acero si ricava dalla linfa concentrata dell’acero canadese ed ha un grande potere dolcificante. Il sapore è caramellato ed è molto fluido. Perfetto per il latte o per biscotti, cakes e dolci al cucchiaio. Strepitoso sui pancake.

 

Un altro dolcificante naturale è il malto che viene estratto dalla germinazione dei cereali (orzo, riso o mais) e che può essere utilizzato per fare pan dolci e torte di mele, ad esempio.

 

Il fruttosio, ricavato direttamente dalla frutta, può sostituire lo zucchero in diversi preparati dolciari e nei gelati oltre e, in caso di diabete, non scompensa la glicemia.

 

Tutti i dolcificanti naturali contengono sostanze utili al nostro organismo e sali minerali che nello zucchero raffinato vengono meno. Ecco perché è bene preferirli.
 

Hai dimenticato la password?