Non fai ancora
parte della community
Registrati >

Bevande alcoliche e liquori

Blogger
di Guglielmo Pellegrino

Cucinare è una questione di chimica, di..

Prova
con..

Mojito Green
Mojito Green

Ingredienti per 1 cocktail: 5/10 di rum chiaro invecchiato da 1 a 3 anni, 5/10 di acqua frizzante (come da tradizione cubana) o in alternativa acqua tonica, 3 o 4 pezzetti di lime, 3 cucchiaini di zucchero greggio, 2 bustine di Lipton Pyramid Green Tea Mandarin Orange, foglie di menta, ribes in rametti, ghiaccio tritato.

Preparazione: per ottenere il succo di zenzero, pela e grattugia una radice di zenzero e spremi con le mani lo zenzero grattugiato fino ad ottenere il succo.
Togli le bustine dall' infuso, aggiungi il succo di zenzero e di 3 limoni maturi.
A piacere, puoi aggiungere 100 g di zucchero.

Scopri di più

di Caterina Policaro
 

Se ripercorriamo la storia dell’umanità  scopriamo una caratteristicache accomuna popoli e civiltà: il consumo di bevande alcoliche e liquori che si producono attraverso tre processi: fermentazione, distillazione, macerazione.


La fermentazione è quel processo naturale attraverso cui avviene la produzione dell’alcol.
La fermentazione dei cereali o della frutta, oppure dei liquidi zuccherini, è stata la scoperta antica grazie alla quale, ancora oggi, possiamo accompagnare i pasti ad esempio con birra e vino.
 

La birra è ricavata dalla fermentazione di cereali (a seconda delcereale abbiamo birre di diverso colore, aroma e sapore), uniti a luppolo, acqua e lieviti. Il vino è un succo vegetale che si ottiene dalla fermentazione del succo zuccherino dell’uva.
Birra e vino sono bevande alcoliche da fermentazione che hanno praticamente seguito l’evolversi della civiltà nel mediterraneo e, quindi, della civiltà occidentale.
 

La distillazione è un processo basato sulla diversa temperatura diebollizione di liquidi di diversa composizione, che permette di separare i diversi componenti della miscela. Acquaviti e grappe, ad esempio, sono bevande con elevata gradazione alcolica, ottenute distillando prodotti fermentati oppure miscelando alcol etilico con acqua, zucchero, aromi, essenze, oli essenziali. Il Cognac si fa distillando l’alcol di determinati vini che trasmettono alla bevanda i loro aromi particolari.
 

I liquori possono essere ottenuti poi macerazione, miscelazione oinfusione di parti di pianta, frutta o erba aromatica nel liquido alcolico zuccherato. Questo tipo di liquori può essere fatto anche a
casa, con un po’ di pazienza e seguendo le ricette e le procedure giuste.
Abbiamo sicuramente assaggiato un limoncello o un nocino fatto in casa. Oppure uno cherry, un fragolino, un finocchietto o, ancora, un mandarinetto, un liquore al caffè, alla liquirizia, al cioccolato ecc.
Tradizioni e ricette antiche che si tramandano in sostanza da sempre in ogni famiglia.

Una curiosità e una ricettina per terminare questa panoramica sui liquori. Il più antico nettare prodotto dall’uomo, la cosiddetta bevanda degli dei, era ottenuto dalla fermentazione del miele e si chiamava idromele (o ambrosia)

La ricetta del liquore al cioccolato è abbastanza facile, fate così:

Ingredienti:

  • 75 grammi di cacao amaro
  • 250 grammi di zucchero
  • 1 litro di latte
  • 150 grammi di alcool puro

Procedimento: amalgamare in un recipiente zucchero e cacao con un bicchiere di latte avendo cura di sciogliere eventuali grumi. Versare in una pentola alta e portare ad ebollizione, aggiungendo man mano il

resto del latte. Cuocere a fuoco lento per altri 20minuti, mescolare continuamente.
Spegnere il fuoco, far diventare tiepido e aggiungere l’alcool. Versare tutto in una bottiglia di vetro e mettere in frigo. Già dopo qualche giorno è pronto, va servito freddo.

Facile vero? Quale liquore preparate in casa voi?

 

Hai dimenticato la password?