Non fai ancora
parte della community
Registrati >

La spesa di gennaio

Blogger
di Guglielmo Pellegrino

Cucinare è una questione di chimica, di..

Uno magari non ci pensa ma gennaio è il mese delle insalate. Non l’unico certo e non il migliore in assoluto, ma di insalate a gennaio se ne trovano diverse varietà. La più nobile e conosciuta è il radicchio rosso, in tutte le sue varianti: Treviso, Chioggia, Verona, precoce o tardivo che sia.
Il radicchio ha una storia intrigante e antica (che racconteremo in uno dei post di gennaio) che lo vede discendere dalla cicoria ed essere imparentato con l’indivia belga. Oltre a radicchio e belga, in questo mese troviamo anche l’insalata riccia e la scarola facilmente reperibili.
Cardi e carciofi continuano a essere in piena stagionalità, così come le radici topinambur, i broccoli, i finocchi e i tanti tipi di cavoli tipici di questo periodo.
 
Per quel che riguarda la frutta invece continua il predominio degli agrumi, con mandarini, clementine, arance rosse e bionde in gran quantità (ed è tutta salute, meglio approfittarne), cedri e pompelmi (nelle Regioni dove crescono). Ottime le mele della famiglia Delicious (golden, red e stark) mentre le pere di gennaio sono principalmente le Abate e le Conferenza, insieme alle nuove Paradiso.
Ancora qualche melagrana può arrossire il vostro pasto, sono le ultime.

Hai dimenticato la password?