Non fai ancora
parte della community
Registrati >

Contenitori per alimenti, come sceglierli

Blogger
di Guglielmo Pellegrino

Cucinare è una questione di chimica, di..

di Caterina Policaro
 

Qual è il contenitore giusto per conservare al meglio il cibo sia in frigo che fuori. Quali materiali? Una mini guida ai contenitori giusti per molte tipologie di alimenti da conservare.


Cominciamo dal pane: in freezer va congelato in sacchetti per la congelazione domestica ben chiusi. Sacchetti per la congelazione che vanno bene per la maggior parte dei cibi che è possibile surgelare.


I cibi in scatola, una volta aperti, vanno consumati in breve tempo conservandoli in frigo, meglio se trasferiti dai loro barattoli a contenitori in vetro che si possono chiudere ermeticamente. Lo stesso vale per i sughi, la passata di pomodoro ecc.


Il cioccolato va in un contenitore da frigo, anche in plastica, ma chiuso ermeticamente.


La frutta fresca da tenere in frigo per qualche giorno (non facciamone grandi scorte), meglio in ciotole o recipienti di plastica o alluminio, aperti eventualmente coperti da uno strofinaccio umido.

 

Le cipolle e l’aglio in contenitori di ceramica areati e in luoghi freschi. Una volta tagliate le cipolle vanno in frigo in contenitori di plastica o vetro ermetici che impediscano al loro odore di spandersi per tutto il frigo.
 

Le verdure fresche vanno in frigo nella parte meno fredda protetti da sacchetti (tipo quelli per congelare) che vanno però bucherellati per evitare la condensa dell’acqua. Consumarle quanto prima possibile.
 

Salumie formaggi vanno riposti in frigo protetti da carta alluminio o ben chiusi in sacchetti per la congelazione, in generale. Quelli più untuosi meglio in avvolti da carta oleata.


Lo yogurt una volta aperto va riposto in frigo ben coperto da pellicola o eventualmente versato in contenitori di vetro ermetici. Il latte va ben chiuso nel suo stesso pack oppure trasferito in bottiglie di vetro ermetiche. Consumare sempre entro pochi giorni.


Il pesce e la carne meglio conservarli (per un paio di giorni al massimo) in frigo in contenitori di plastica più profondi ed ermetici in cui possiamo aggiungere eventualmente un sacchetto contenente cubetti di ghiaccio.
 

Il burro va avvolto con la pellicola ed è meglio riporlo in un contenitore scuro.
 

Hai dimenticato la password?