Non fai ancora
parte della community
Registrati >

10 consigli per la dispensa di casa

Blogger
di Guglielmo Pellegrino

Cucinare è una questione di chimica, di..

di Caterina Policaro
 

Ecco i miei 10 consigli per gestire la dispensa di casa.

 

1.    Spazio adeguato, possibilmente al riparo da fonti di calore e umidità:

scaffali aperti o chiusi (se aperti, ripararli con delle tendine), ripiani o pensili della cucina per gli alimenti non deperibili. Uno spazio più ampio per confezioni di scorta, barattolame, pacchi di pasta, riso, biscotti, farina, bottiglie, lattine ecc. Uno spazio in cucina per le confezioni aperte da consumare a breve termine.


2.    Posto nel frigo per gli alimenti deperibili una volta aperti e per quei cibi che, pur durando a lungo, devono essere conservati al fresco.


3.    Spostare il contenuto delle confezioni troppo ingombranti in barattoli ermetici di vetro, metterci un’etichetta con nome prodotto ed eventuale scadenza (e altre informazioni utili tipo il tempo di cottura)


4.    Cosa non deve mai mancare? A seconda dello spazio che abbiamo in dispensa: confezioni di farina, pasta corta e lunga, riso, caffè, thè, uova, aglio, cipolla, olio d’oliva, sale e zucchero, tonno in scatola, legumi in scatola, pelati o polpa di pomodoro, latte, marmellata, lievito di birra, lievito per dolci, cacao in polvere, sottoli.


5.    Cosa potrebbe tornare utile per improvvisare? Grissini, crostini, crackers, pan carrè, fette biscottate, formaggio stagionato, salse, confetture, capperi, alici sott’olio, pomodori secchi, frutta secca, sughi pronti, confezioni di besciamella e panna, polenta o couscous a preparazione rapida, verdure surgelate.


6.    Sempre avere una scorta di spezie più utilizzate come pepe nero, cannella, noce moscata, curry, origano, menta ecc.


7.    Ogni tanto verificare lo stato delle confezioni o dello scatolame che conserviamo. Buttare in caso di ammaccature o gonfiori, eliminare la polvere eventuale formatasi sopra quando le andiamo a prendere per utilizzarle.


8.    Thè, caffè, tisane e biscotti meglio conservarli in luogo buio e asciutto, il caffè, una volta aperta la confezione, in un barattolo con chiusura ermetica, va in frigo per conservare l’aroma.


9.    Per le bottiglie di vino attrezzarsi con una cantinetta piccola o grande a seconda del numero, in modo che le bottiglie possano essere conservate con la giusta inclinazione.


10.Organizzare la dispensa ordinatamente in modo che tutto sia facilmente prendibile quando ci serve. Conviene raggruppare gli alimenti per tipologia, in modo che anche l’occhio trovi subito quello che cerchiamo, al suo posto.

 


Quali sono gli alimenti indispensabili sempre presenti nella tua dispensa?

Hai dimenticato la password?