La spesa di maggio

Per annotarsi frutta e verdura di stagione inizia a essere necessario un discreto spazio, fortunatamente. Con maggio ha inizio la tarda primavera e molti sono i prodotti che la terra ci regala in questo periodo.
Procediamo con ordine, ordine alfabetico questa volta. Si comincia con l'aglio fresco, prodigioso e ottimo per molte ricette che lo vedono in una veste diversa dal solito. Poi ci sono gli asparagi, ricchi di vitamina B e dal sapore delicato. Bietole fresche e rinfrescanti, per zuppe e minestroni sani e gustosi. Carote e cipolle entrano nel pieno della stagionalità, così come la cicoria. Maggio è soprattutto il mese delle fave, nel senso che sono ortaggi dalla vita breve e quindi chi le vuole fresche deve acquistarle entro le prime settimane di giugno. In alternativa alle fave, da mangiare a crudo nei picnic in campagna, sono ottimi anche i piselli freschi (meglio quelli più piccoli che risultano anche più teneri). In stagione piena anche le patate, così come ravanelli, rucola e le taccole.
Un po' meno ricca l'offerta di frutta, ma ci si consola con l'arrivo delle ciliegie, le ultime arance, ottime e abbondanti fragole, mele e i primi meloni, le nespole migliori dell'anno e le primissime pesche a fine mese.
Buon appetito!