Qual e il momento ideale per allenarsi?

E tu, quando lo fai?
 
Tutta questione di cronobiologia. Al mattino appena svegli, durante la pausa pranzo o prima di coricarsi: l’organismo reagisce in maniera diversa allo stesso allenamento svolto in momenti diversi della giornata, secondo i cosiddetti ritmi circadiani.
 
Dunque, quando è meglio allenarsi? Dipende dall’obiettivo che ci siamo prefisse, oltre che dagli impegni familiari e lavorativi.
 
La mattina
Ho sempre ammirato coloro che puntano la sveglia un’ora prima del solito per uscire a correre alle prime luci dell’alba… Per i più pigri e i meno mattinieri, lo so, è una tortura, ma l’allenamento mattutino è anche la soluzione migliore per chi intende perdere peso e bruciare grassi. Il motivo sta nel fatto che al mattino il corpo registra uno dei tre picchi giornalieri dell’ormone della crescita (i primi due avvengono durante la notte), insieme al picco di cortisolo, particolarmente importante nella fase di consumo dei grassi.
 
Il pomeriggio
La vostra dieta va alla grande e ora non vi resta che scolpire un po’ i muscoli del corpo? Per tonificare e sviluppare la massa muscolare gli esperti consigliano il workout pomeridiano, a cui deve seguire una merenda a base proteica. In questa fase della giornata, quando il testosterone è nel suo livello più alto, i muscoli sono anche più elastici, dunque più preparati a sostenere sforzi importanti.
 
Pre-serale
Verso l’ora di cena, quando il sole tramonta e l’adrenalina si impenna, è il momento della giornata in cui siamo più energici, dunque l’ideale per chi vuole sfruttare al massimo le proprie capacità e la resistenza fisica.
 
Dopo le 19
È il momento in cui il fisico fatica di più di fronte agli sforzi, perché il corpo inizia a predisporsi in vista del riposo notturno e gli ormoni di cui abbiamo parlato precedentemente perdono livello. Tuttavia, ben venga anche l’allenamento serale, basta che non lo eseguiate immediatamente prima di mettervi a letto, altrimenti la qualità del sonno potrebbe risentirne.