Terra abbronzante: come usarla?

La terra abbronzante aiuta a completare il nostro trucco. Ma funziona solo se usata in modo corretto e nelle zone giuste.
 
Innanzitutto, va ricordato che non sostituisce il fondotinta: per ottenere una base del viso dall’incarnato uniforme, è necessario usare un apposito prodotto, da completare solo successivamente con qualche pennellata di terra per regalare all’aspetto un colorito appena accennato. La terra non si sostituisce neppure al blush: terra abbronzante e fard, infatti, vanno applicati in punti differenti del viso, secondo principi precisi. Lo scopo? Donare tridimensionalità al volto, esaltare il profilo del viso, snellire qualche zona troppo morbida o qualche tratto troppo spigoloso.
 
 
Applicare la terra abbronzante nei punti ideali non è difficile, basta disegnare con il pennello un grande numero 3 partendo dalla tempia, toccando la parte inferiore dello zigomo (su quella superiore va sistemato, invece, il blush) e finendo lungo la linea della mascella. In questo modo avrete ottenuto un effetto contouring minimal ma efficace.
 
 
Un consiglio sul colore da scegliere: per la carnagioni più pallide è consigliata una terra che contenga al suo interno punte di rosa; per le carnagioni olivastre meglio i prodotti con pigmenti dorati.