L’altra vita del correttore

L’alleato del make up
 
Chi ha detto che il correttore si debba usare esclusivamente per mascherare le occhiaie, i brufoletti e gli arrossamenti sella pelle? Ecco tutti i suoi usi alternativi.
 
Per sopracciglia ultra-definite
Per definirle al meglio potete applicare del correttore lungo l’intero contorno delle sopracciglia, sfumando per bene verso l’esterno e mischiandolo al meglio con il fondotinta, evitando stacchi di colore. Insistete soprattutto sulla zona dell’arcata inferiore, per fare apparire l’occhio più grande e lo sguardo più fresco e aperto.
 
Rossetto long-lasting
Certo, esistono i prime pensati apposta per le labbra. Ma se la vostra trousse ne è sprovvista potete ripiegare sul correttore: un sottile strato spalmato con attenzione sulle labbra assicura una lunga durata del rossetto.
 
 
Contorno labbra
Amate le labbra carnose? Definite il bordo della bocca con del correttore, per dare maggiore definizione alle labbra (oltre ad evitare che il rossetto sbavi fuori dai bordi). Sceglietene uno dall’effetto illuminante, di una tonalità più chiara del vostro naturale colorito. La chicca? Passatelo anche sopra l’arco di Cupido, per delle vere labbra al bacio.
 
Con l’ombretto
Amate giocare con i colori intensi sugli occhi? Un po’ di correttore spalmato sulla palpebra, sul quale picchiettare la polvere colorata, donerà un effetto sorprendente al trucco.
 
Sulle gote
Se vi è scappata la mano con il blush e ora rischiate di girare per la strada con due gote rosate che farebbero invidia alla piccola Heidi dei cartoni animati, ci pensa il correttore: ne basta una piccolissima quantità, in versione liquida, da sfumare verso il centro della guancia con le dita o un pennello da fondotinta.