Non fai ancora
parte della community
Registrati >

Macchie solari: i rimedi

Blogger
di Floriana Ferrando

Laureata in Scienze della Comunicazione..

I consigli del dermatologo
 
Pelle stressata, pelle macchiata. I rimedi contro le macchie solari.
 
Cosa sono? – La sovraesposizione ai raggi solari può provocare la comparsa sulla pelle di macchie scure più o meno grandi, soprattutto sulla fronte, ai lati del naso e sul labbro superiore. E non c’è protezione che tenga, spiegano i dermatologi. Si tratta di zone in cui vi è una concentrazione più alta del normale di melanina, il pigmento che dà l’abbronzatura. Le più esposte sono le donne, soprattutto in casi particolari, come spiega Vincenzo Bettoli, responsabile del Centro per lo studio e la terapia dell’acne della Clinica dermatologica universitaria di Ferrara: “Il loro sviluppo è influenzato dagli estrogeni, gli ormoni sessuali femminili che aumentano in caso di gravidanza, con l’uso della pillola contraccettiva o in presenza di alcune patologie specifiche”. Le creme con i filtri protettivi talvolta non bastano. L’unico modo per prevenirle è evitare di esporsi al sole nelle ore centrali della giornata, non solo al mare e in montagna ma anche in città. Tuttavia, se non ci abbiamo pensato prima, ora che possiamo fare?
 
I rimedi – Secondo la dottoressa Antonella Castaldo della SIMECNA - Società Italiana Medicina Estetica Chirurgia Non Ablativa le strade da seguire sono diverse, ma in ogni caso è meglio affidarsi alle mani di un professionista del settore. Già da fine stagione si possono fare dei peeling, da ripetere per tre o quattro sedute, ma che hanno l’effetto collaterale di non potersi esporre la sole per i giorni seguenti. Altri interventi mirati sfruttano il laser e la diatermocoagulazione a radiofrequenza, in questi casi però bisogna aspettare l’autunno o addirittura l’inverno e i prezzi possono arrivare a una manciata di centinaia di euro. Altrimenti esistono anche le creme depigmentanti, prescritte dal dermatologo allo scopo di schiarire la zona interessata. L’applicazione durerà per mesi, fino alla primavera successiva. Ricordate che la zona curata l’estate prossima risulterà particolarmente delicata e andrà protetta con attenzione. 

Hai dimenticato la password?