Detto Fra noi by Unilever
Non fai ancora
parte della community
Registrati >
Cif
Lysoform detersivo igienizzante
Svelto
Coccolino
Algida
Magnum
CarteDor
Cornetto Algida
Viennetta
Cucciolone
Calve
Lysoform
Knorr
Lipton
Te Ati
Axe
Badedas
Clear
Dove
Dove Man Care
Fissan
Glysolid
Sunsilk
Tony&Guy
Mentadent
Zendium
Neutrazero
Tigi

Il lavello pulito e profumato in poche mosse!

Blogger
di Serena Patierno

Ho tante passioni, ma le più brucianti..

Il lavello è un punto molto delicato della cucina: lo si usa ogni giorno e nel suo scarico finisce ogni genere di residuo, dal cibo ai prodotti chimici, dall’olio ai detersivi.
 
La routine quotidiana preserva per qualche giorno la pulizia e il buon odore del lavello, ma almeno una volta alla settimana si dovrebbe provvedere a una manutenzione più approfondita; e una volta al mese, alla pulizia profonda dello scarico.
 
Pulizia quotidiana
Ogni giorno, dopo i pasti, oltre a riordinare la cucina, bisogna gettare via i residui degli alimenti che sono caduti nel lavello, rimuovendo il filtro. È importante provare a non farli scivolare nello scarico perché, oltre al rischio di intasare i tubi, c’è sempre in agguato il cattivo odore. Dopo aver rimosso i pezzetti di cibo, possiamo passare una spugna morbida e bagnata su tutta la sua superficie per rimuovere eventuali liquidi alimentari. Infine, possiamo detergere con uno sgrassatore oppure con il sapone per i piatti. Alla fine si provvede al normale risciacquo.
 
Pulizia settimanale
Per evitare le incrostazioni di calcare o semplicemente per disinfettare il nostro lavello, una volta a settimana puliamolo così: riempiamo la vasca con acqua tiepida e versiamo una tazza di aceto al suo interno. Lasciamo agire almeno un paio di ore e infine strofiniamo con una spugna non abrasiva, risciacquiamo e asciughiamo con un panno morbido in microfibra. Il filtro? In lavastoviglie assieme ai piatti. In alternativa, strofinarlo attentamente con un vecchio spazzolino da denti e con del sapone per i piatti. Non dimentichiamo di passare un panno inumidito con acqua e aceto anche sul rubinetto.
Se si preferisce, si può effettuare la stessa operazione usando la candeggina al posto dell’aceto. Si ottiene un lavandino e un filtro ben disinfettati ma non protetti dal calcare, dunque subito dopo è d’obbligo usare un prodotto anticalcare sia per il lavello che per il rubinetto e il filtro.
 
Pulizia mensile
Ogni trenta giorni circa è bene pulire e disinfettare anche lo scarico, depurandolo da residui e cattivi odori. Ma come? Mettiamo sul fuoco una pentola di acqua con sale grosso e, volendo, un po’ di aceto. Una volta portata a ebollizione, versiamone il contenuto nello scarico. Prima di riaprire l’acqua corrente, è bene attendere almeno un’ora.

Lascia un commento

5 Commenti

Interessante... grazie ☺

barbaracalanca@alice.it 16/03/2018 Segnala abuso >

Grazie

mariarosellafederico@libero.it 15/03/2018 Segnala abuso >

Ottimi consigli, quello della candeggina lo uso da anni e garantisco che funziona...

maria.pietrasanta@libero.it 14/03/2018 Segnala abuso >

Ottimi consigli. Grazie

Grazie un buon promemoria

top
Rubriche

L'ORDINARIO E LO STRAORDINARIO IN 4 RUBRICHE
Buona lettura!

Oroscopo
Ariete Toro Gemelli Cancro
Leone Vergine Bilancia Scorpione
Sagittario Capricorno Acquario Pesci
iniziative speciali

SCOPRI QUANTO IL MONDO UNILEVER HA DI SPECIALE DA OFFRIRTI.

concorsi & promozioni

SCOPRI TUTTE LE PROMOZIONI Concorsi e Promozioni

Hai dimenticato la password?