Non fai ancora
parte della community
Registrati >

Pulizie di primavera: via gli acari da materassi e cuscini

Blogger
di Serena Patierno

Ho tante passioni, ma le più brucianti..

Tutti i metodi per 12 mesi di notti tranquille
 
Fra i tanti compiti da affrontare durante le classiche pulizie di primavera, ce n’è uno davvero fondamentale, da svolgere con grande cura: si tratta della pulizia dei cuscini e dei materassi, che ha l’importante compito di preservare dalle allergie per i prossimi 12 mesi.
 
Prima fase: la pulizia del coprimaterasso
La prima operazione è anche la più facile: mettere in lavatrice il coprimaterasso e i copricuscini. Questi possono essere lavati normalmente, a 60 o 40 gradi ma, se aggiungi al normale detersivo delle scaglie di sapone di Marsiglia, avrai un bucato più bianco, più pulito (grazie alle proprietà antisettiche di questo sapone) e sicuramente più profumato.
 
Seconda fase: la pulizia del materasso
Per pulire a fondo il materasso, usa l’aspirapolvere. Aspira la sua intera superficie e soffermati sugli angoli. Per una pulizia più approfondita, cospargi il materasso di bicarbonato, lascia agire almeno un’ora e poi aspira il tutto. Infine, inumidisci un panno morbido con acqua e tea tree oil, l’olio essenziale dell’albero del tè, e passalo sulla superficie da pulire.
 
Terza fase: la pulizia dei cuscini
Anche i cuscini possono essere lavati a mano o, qualora si possegga il programma adatto (delicatissimo), anche in lavatrice. Questa operazione consente di rimuovere gli acari ma, volendo, si può anche sfruttare la forza del sole per ottenere un risultato simile: metti in balcone i cuscini sotto al suo calore e lasciali almeno un’ora. Se possiedi un memory foam, invece, dopo averlo sfoderato, puoi lavarlo con una spugna imbevuta di acqua e aceto. Alla fine della pulizia, puoi dare un’ultima strofinata con un panno delicato e due o tre gocce di olio essenziale di lavanda: il suo profumo favorisce un sonno piacevole e rilassato.

Hai dimenticato la password?