Non fai ancora
parte della community
Registrati >

Quali colori abbinare al parquet?

Blogger
di Serena Patierno

Ho tante passioni, ma le più brucianti..

Il legno ha infinite sfumature e, di conseguenza, le nuance del parquet sono davvero tante. Per fare un po’ d’ordine, però, si possono individuare quattro toni diversi: legni chiari, rossi, scuri e bruni. Fra i legni chiari sono molto noti l’acero, il faggio e il rovere; in quelli rossi si annoverano il doussiè e il mogano; fra quelli scuri spiccano il noce e il wengè; infine fra quelli bruni il teak. Quando si parla di queste essenze del legno, si indica quindi anche una delle quattro categorie di colore.
 
La palette per i parquet scuri e bruni - Ogni gruppo di parquet, con le particolarità che gli sono proprie, ha degli abbinamenti preferiti. Le essenze brune e scure sono molto calde ma non sempre sono facili da abbinare alla palette giusta. Sicuramente le pareti perfette sono bianche (dal bianco ghiaccio e bianco gesso) e, per rendere più leggero e vivo l’ambiente, gli arredi si scelgano di toni che vanno dall’azzurro al blu (per esempio il denim) con un tocco di beige. Il risultato è piacevolmente caldo e originale. Ma, insieme alla parete bianca, è deliziosa anche la palette che introduce una generosa quantità di color argento, per una casa raffinata e un po’ formale.
 
La palette per il parquet chiari - Chi sceglie l’acero, il faggio o il rovere, può osare con colori più decisi perché è importante evitare un effetto sbiadito e noioso. Questo vale anche per i parquet chiarissimi al naturale. Nero, grigio e rosa cipria sono un trio perfetto per questo legno, ma il nero è sempre da usare a piccole dosi. Per un’atmosfera morbida e rilassante, invece, proponiamo il verde salvia, il grigio chiaro e il verde petrolio. Infine, molto apprezzabile la palette che vede il prugna e il blu oltremare assieme, armonizzati da piccole dosi di bianco ghiaccio o grigio chiarissimo.
 
La palette per i legni rossi - Modernizzare un ambiente caratterizzato dal parquet mogano è un’operazione delicata. Un originale color giallo senape è perfetto. Questa tinta va applicata a una sola parete per evitare sovraccarichi di colore, e valorizzata nei dettagli (una poltrona o un pouf per esempio). Il senape si può abbinare anche a un delicato carta da zucchero per movimentare ancora di più l’ambiente. Per una casa meno originale ma di gran carattere, si può scegliere di abbinare al color mogano il bianco latte e qualche dettaglio nero e oro.

Hai dimenticato la password?