Non fai ancora
parte della community
Registrati >

Glitter fai da te per complementi d’arredo irresistibili

Blogger
di Serena Patierno

Ho tante passioni, ma le più brucianti..

I glitter rendono la vita più brillante, facendo scintillare moltissimi accessori di casa. Con i glitter, infatti, si possono personalizzare forcine per capelli, barattoli e vasetti, custodie degli occhiali, portamatite, custodie dello smartphone, pennelli, candele, buste da lettera, cornici, ritagli e molto altro. Acquistare i glitter, insomma, può rivelarsi un ottimo investimento. Ma come fare? Il metodo è sempre lo stesso: colla, glitter, vernice spray toccoat (spray e non), e a seconda dei casi, vernice collosa.
 
Cornici brillanti - Il progetto cornici è molto semplice: prendi una vecchia cornice fuori moda, ripuliscila dalla polvere, verniciala con la vernice spray argentata o del colore preferito. Il secondo passaggio consiste in una mano di vernice spray appiccicosa. Dopo aver atteso qualche ora, la cornice ormai asciutta va cosparsa di glitter. La tecnina è quella di adagiarla su un tavolo (su cui avrai appoggiato preventivamente un giornale), e poi farci cadere sopra i brillantini. La finitura consiste in una semplice spruzzata di vernice topcoat che rende impermeabili, lucide e stabili le superfici.
 
Candele e glitter - Che cosa c’è di meglio di una cena a lume di candela? Facile: una cena a lume di candele glitterate. Realizzarle è semplice e veloce. Consigliamo di procurarti un contenitore, dei giornali o un cartone su cui lavorare per non sporcare. Gli strumenti consistono in un po’ di colla vinilica, un pennellino e i glitter. Applica la colla direttamente sulla candela spalmandola con un pennellino e con cura su tutta la superficie che si vuol far brillare. Infine fai cadere a pioggia i glitter sulla parte collosa. La soluzione decorativa più semplice consiste nella lavorazione di metà candela, a partire dalla sola base.
 
Barattoli scintillanti - Il classico barattolo con tappo a vite, utilissimo in cucina, può diventare un vasetto pieno di luce e fascino. Basta poco per glitterarlo: colla, pennello, glitter, vernice top per lucidare e rendere liscia la superficie, e infine giornali per non sporcare. Per prima cosa si spalma sul vetro la colla con un pennello, poi si versano sul giornale i glitter, poi si fa rotolare il contenitore sul mucchietto creatosi in modo da ottenere una superficie uniforme. Infine,battendo leggermente il pennello contro il vetro, si fa cadere l’eccesso. L’ultimo passo è la stesura della finitura lucida (il cosiddetto topcoat), che protegge e rende la superficie più liscia. Servono almeno due o tre mani per avere glitter resistenti e poter lavare (delicatamente) il barattolo.

Hai dimenticato la password?