Non fai ancora
parte della community
Registrati >

Accoppiamo i colori: celeste e verde smeraldo

Blogger
di Serena Patierno

Ho tante passioni, ma le più brucianti..

Verde smeraldo, confettato, brillante, ricco di energia vitale. Celeste chiaro, delicato, rilassante, pastellato, soffice come una nuvola estiva. Quando questi due colori si incontrano, si sta come in un mondo un po’ fatato. Col risultato di una casa sbarazzina, spensierata ma soprattutto ottimista. Bando allora alla banalità: accoppiare i colori giusti è da sempre il segreto del buon arredatore, improvvisato o professionista che sia.
 
Come far sposare questi due colori
Il colore che può fare da collante a queste due nuance inaspettate, che provengono da mondi diversi, è senza dubbio il bianco. Di bianco saranno dipinte le pareti e di bianco si colora anche il pavimento. Ma niente paura: la casa non avrà neanche l’ombra di freddezza e asetticità. Il bianco infatti sarà continuamente spezzato da un tripudio di colori: tappeti celesti e vecchie sedie ridipinte di verde smeraldo. Parti di muro su cui stendere carta da parati verde e celeste, a spezzarne il candore. Cornici in vecchio legno scuro accostate a lampade dalla cappa verde smeraldo. Un appendipanni all’ingresso rinnovato di vernice celeste chiara e, sotto, una sedia con tappezzeria verde acceso. Insomma, il verde degli oggetti deve esplodere di vitalità in mezzo a un armonico e tranquillo contesto  fatto di bianco e celeste. Offrirà un turbinio di emozioni tale che sarà difficile separarsene.
 
L’attenzione ai dettagli
Vista l’atmosfera originale che si crea grazie a questi due colori, si può anche osare con i dettagli di altre nuance vicine a quelle predominanti. Verde mela e blu, per esempio, regaleranno un'inconfondibile originalità alla casa. Un po’ di vernice, un tocco di pazienza e l’amore per l’oggetto usato faranno il resto: consigliamo sempre di esplorare attentamentei mercatini delle pulci in cerca di complementi d’arredo da rivisitare con un po’ di fantasia; come una vecchia vetrinetta, una piattaia su cui applicare della carta colorata come rivestimento, dei tavoli anche malandati che sia possibile rinnovare con generose verniciate dei colori scelti e un po’ di stucco per il legno. Insomma, liberiamo la fantasia e coordiniamo le varie parti di casa con l’ausilio dele scelte cromatiche. 

Hai dimenticato la password?