Non fai ancora
parte della community
Registrati >

Come organizzare al meglio la lavanderia

Blogger
di Serena Patierno

Ho tante passioni, ma le più brucianti..

Detersivi, panni puliti e panni sporchi: ogni cosa al suo posto
 
Ogni donna lo sa: possedere una zona lavanderia in casa è una ricchezza da non sottovalutare. Crea spazio per i panni sporchi, per quelli puliti da piegare, per quelli da stirare e permette di tenere ben nascosti e ordinati detersivi, mollette per i panni, ferro e asse da stiro. Tutti elementi che creano caos e che non si sa mai dove collocare. Come sfruttare al meglio lo spazio a disposizione?
 
Primo consiglio: spazio all’ordine
La prima buona regola per ottimizzare lo spazio è dargli un certo ordine. Insomma: ogni oggetto deve avere una sua precisa collocazione. Un ripiano, possibilmente chiuso da sportelli, sarà dedicato ai detersivi, all’ammorbidente e agli smacchianti. Un altro ripiano, che può essere meno alto, può essere adatto a riporre le mollette per i panni e per le saponette di Marsiglia, che non possono mai mancare. Predisponete infine un generoso vano per i panni. Perché grande è meglio? Perché permette di dividere la biancheria in diversi modi ed essere più veloci e funzionali quando è ora di lavare e piegare!
 
Come dividere i panni
Per risparmiare tempo, l’ideale è avere diverse ceste che permettano di separare all’origine i panni sporchi in base al metodo di lavaggio. Una cesta potrebbe essere dedicata ai capi delicati, un’altra a quelli colorati, un’altra ancora a quelli scuri e infine ce ne vorrebbe una anche per la biancheria da lavare ad alte temperatura e quella da fare a mano. In base allo spazio a disposizione si può anche dividere tutto in due: delicati e non. C’è poi il discorso dei panni puliti: non sempre si possono piegare immediatamente quindi è bene separare quelli da piegare da quelli che invece vanno per forza stirati.
 
Altri accessori
Un accessorio utile è un bastone dove appendere le camicie appena tirate fuori dall’asciugatrice, in modo che non si sgualciscano irrimediabilmente nell’attesa di tornare nell’armadio o di essere stirate. Una volta appese, anche se il ferro da stiro dovesse risultare necessario, sarà sufficiente una passata senza dover sudare (altre) sette camicie!
Se nella zona lavanderia si dispone di un lavabo, è comodo montarci sopra un piccolo attaccapanni per stracci e spugne, o per quei pochi capi da lavare a mano. Sgoccioleranno nel lavandino. Per completare il tutto, sarebbe perfetto poter aggiungere dei ganci da parete: l’asse da stiro, così come la scopa, risultano meno ingombranti se riposti a muro.

Hai dimenticato la password?