Non fai ancora
parte della community
Registrati >

Arredare tono su tono

Blogger
di Serena Patierno

Ho tante passioni, ma le più brucianti..

Scegli un colore e usa tutte le sue gradazioni
 
L’arredamento tono su tono è una vera e propria tecnica di tendenza. Il suo effetto è quello di un ambiente elegante, rilassante e pieno di armonia. Tutto quello che bisogna fare per arredare tono su tono è iniziare da un colore, il prediletto, e poi usare lo stesso in due o tre sfumature diverse per un intero ambiente, pareti comprese.
 
Impara la tecnica del tono su tono
La palette tono su tono consiste nell’alternanza della stessa tinta ma in diverse gradazioni. Si rifugge il contrasto per adottare una scala di colori simili fra loro. Contrariamente a quanto si potrebbe pensare, non c’è nulla di monotono in una stanza dove i colori variano solo di tono, c’è invece una dimensione nuova dove l’ambiente viene visualizzato su diversi livelli di profondità, come nei quadri. I toni più sfumati danno l’impressione di lontananza mentre quelli più netti di vicinanza.
 
Esempi di arredo tono su tono
I colori vivaci sono bellissimi se usati con questa tecnica. Se per esempio si sta arredando un soggiorno, si può scegliere un bel blu cobalto per i cuscini, un blu più vellutato e chiaro per i divani, fino ad arrivare al celeste per i muri. Se si vuol giocare con il verde, è tutto ancora più divertente in quanto si possono usare le piante, grandi amiche dell’estetica (e della salute), per dare tocchi di colore di diverse gradazioni in diversi punti della stanza. Ma il tono su tono non obbliga certo alla scelta di colori accesi. Si può anche puntare tutto su una palette delicatissima e neutra, che varia dal panna al beige, con un risultato elegante e classico. 

Hai dimenticato la password?