Tre passeggiate di primavera a picco sul mare

viaggi

Passeggiare sui monti con una splendida vista marina? Solo in Italia si può... E le location sono così tante che quasi è impossibile sceglierle. E allora ecco le nostre tre preferite, ma davvero ogni regione italiana con sbocco sul mare ne ha a decine! D'altronde è proprio questo il bello dell'Italia: 8mila chilometri di coste, 15 regioni bagnate dal mare, incantevoli scorci di cui innamorarsi...

 

Numero uno, la scalinata di Monesteroli in Liguria. “Only the braves”, solo i coraggiosi. In effetti per questa gita nel parco nazionale delle Cinque Terre occorre un buon allenamento. Ci sono infatti oltre 2200 scalini, per arrivare a un piccolo borgo abitato solo da due famiglie. Ma la sensazione di perdersi nel vuoto e tuffarsi nel blu è unica. Da fare almeno una volta nella vita.

 

Numero due, il sentiero degli dei in Costiera amalfitana. Si parte da Agerola e si scende fino a Positano. Il panorama è così emozionante che il tempo da calcolare – circa tre ore – va però moltiplicato per tutte le volte in cui vi fermerete a scattar foto... Il sentiero è ripido, soprattutto in salita. Sono otto chilometri: se non siete super allenati, il consiglio è di farlo... solo in discesa!

 

Numero tre, il sentiero di Rilke a Trieste. Un percorso foriero di ispirazione per i grandi della poesia.. prima Dante e poi Rilke composero proprio qui le loro elegie. Il sentiero Rilke si snoda tra Sistiana e Duino: meno impegnativa rispetto alle altre qui segnalate ma densa di emozioni e di panorami a picco sul mare. Siamo lungo la riserva naturale delle falesie di Duino, uno spettacolo della natura unico in Italia. Due chilometri di emozione pura.