In tour per i borghi delle Marche

Marche

Via dalla pazza folla tra borghi bandiere arancioni, tradizioni, calma e vivere bene. Le Marche fanno innamorare! Siete già stati a visitarle?

Il nostro “colpo di fulmine” parte dai luoghi cari a Giacomo Leopardi: la sua Recanati con la piazzetta Sabato del villaggio ispirata alla sua poesia più nota è una tappa obbligata. Ma anche il panorama che si vede dal paese verso i monti Sibillini, quello che ha ispirato l’Infinito.

 

E tra le meraviglie delle Marche ci sono proprio i panorami incantati: impossibile perdersi quello da Cingoli, in provincia di Macerata, chiamato non a caso il “Balcone delle Marche” perché lo sguardo si perde fino ad arrivare alla riviera del Conero o al Gran Sasso.

 

In provincia di Ancona, vicino a Senigallia, si trova un altro gioiello imperdibile: è Corinaldo, nel Club dei Borghi più belli d’Italia. Quasi un chilometro di cinte murarie medievali tutte da percorrere lungo le quali scoprire le moltissime torri, elemento che contraddistingue il paese e lo ha fatto conoscere da tantissimi turisti.

 

Ancora in provincia di Macerata invece c’è una bellissima Bandiera Arancione del Touring Club: è

Montecassiano, con un centro storico da visitare di origini medievali, stupende piazzette e scorci ancora una volta sugli infiniti panorami marchigiani. Da assaggiare: Li sughitti, un dolce a cucchiaio fatto con il mosto d’uva e le noci.

 

E’ tutta torri e merletti e castelli medievali e rocche Gradara, famosa per l’amore tra Paolo e Francesca: i due innamorati dell’Inferno dantesco infatti sembra siano realmente esistiti e abbiano consumato il loro amore proprio in questo paesino.