Storie di cani incredibili: i più fedeli d'Italia

Svago_cani

Amon e Akela, Brown, Bianca e Anubi, Marley, Gimmi, Lassie, Nicoletta, Arwen, Tris e Lupo Mercurio. Sono i nomi dei cani che quest’anno a San Rocco di Camogli, in provincia di Genova, sono stati premiati per la loro fedeltà e per il loro coraggio. Le loro storie sono incredibilmente belle.

 

Il premio si tiene ogni anno, nella ricorrenza di San Rocco, il 16 di agosto. Il santo infatti è protettore dei cani e proprio in questo piccolo paesino arroccato sul monte di Portofino, tanti anni fa nel 1962 si presentò un cagnolino randagio che ogni giorno andava davanti alla scuola locale e attendeva i ragazzini e le ragazzine per giocare con loro nell’intervallo. E’ a lui – il suo nome era Pucci - che il premio è dedicato.

 

Dagli anni Sessanta al 2021: tra i premiati c’è Tris, cagnolino senza una zampa, che vive in simbiosi con il suo padrone, un ragazzino a cui manca una gamba. C’è Amon, un chihuahua, premiato perché per quattro giorni e quattro notti ha abbaiato per  avvertire qualcuno perché la sua padrona era caduta in un dirupo. E l’ha salvata.

 

C’è Akela che ha aiutato a ritrovare un anziano disperso, e poi c’è Marleu che lavora con la Polizia per cercare gli esplosivi e che è ormai cieco. E poi Gimmi: ha salvato il suo padrone da un cinghiale ma è rimasto gravemente ferito. E così via, storie meravigliose, per chiudere vi raccontiamo quella di Lassie: ha voluto accompagnare il suo padrone umano anche da morto e si è sdraiato fianco a fianco alla sua bara al cimitero.