Allenarsi, in riva al mare

allenarsi in riva al mare

Pronti, estate, via! Eccoci in spiaggia per i primi bagni e quella sensazione tipica dell’inizio estate del nostro corpo che si risveglia e ha bisogno di muoversi e tonificarsi. Ma la spiaggia oltre alla tintarella e al relax è anche una palestra a cielo aperto! E voi, di che attività da spiaggia siete?

 

Il SUP.  Stand up paddle, è ormai divenuta una certezza da diversi anni. Una tavola dove pagaiare in piedi tenendosi in equilibrio, perfetta per chi adora i ritmi lenti e stare a pelo d’acqua. Buone notizie: è perfetta anche per i principianti! Ingredienti: la tavola, che si può affittare per cominciare, la pagaia, possibilmente mare calmo e poco vento.  E una dimestichezza con il nuoto che ci permetta di sentirci sicuri al largo se facessimo… un bel tuffo in acqua.

 

Kayak e pedalò. Scivolare a pelo d’acqua…. Senza bagnarsi o quasi, andando a esplorare calette o  a curiosare dal mare la vita della spiaggia poco lontana. Se questa immagine vi solletica e volete nel frattempo fare esercizio, ecco due scelte facili facili con partenza dritti dal bagnasciuga. La prima è il kayak (o la canoa), perfetta per tonificare la parte alta del corpo, braccia e spalle e rinforzare gli addominali che spesso proprio non utilizziamo. Oppure un giro in pedalò: qui sono le gambe a essere sollecitate mettendo al lavoro la muscolatura delle cosce, i polpacci e ancora una volta usando gli addominali.

 

Palla e sabbia: è beach volley e beach soccer! Il regno dei giovanissimi o degli eterni ragazzini… Come resistere a una partita a beach volley sulla spiaggia o a beach soccer? Buone notizie: queste due attività sono altamente performanti, anche per chi non è un campione e fanno sì che si brucino molte calorie tonificando la muscolatura per via degli scatti e della difficoltà nel muoversi sulla sabbia. Attenzione a non esagerare, soprattutto se siete neofiti: e poi buon divertimento!