Come mantenere i benefici del sole di agosto

Benessere

Mantenere un colorito ambrato, certo, ma anche portare con sé in autunno il benessere accumulato staccando la spina durante le vacanze. Come si fa? Difficile resistere in questo periodo davanti alla pelle che si sfoglia dopo il mare, la montagna o il sole preso in piscina in città. E quel che più vorremmo per il nostro benessere è che oltre al colorito ci restasse un po’ di quella sensazione di benessere psicofisico che nemmeno riusciamo a spiegare che ci portiamo dentro dopo le vacanze.

 

Non è solo questione del riposo finalmente dopo un anno di corsa: l’abbronzatura e i raggi solari ci portano del bene perché il sole stimola il rilascio della serotonina, l’ormone del buonumore, e ancora ci sentiamo in forma perché la produzione di melatonina favorisce un miglior sonno regolando i flussi di sonno-veglia. E come se non bastasse, c’è anche il benessere legato alla sintesi della vitamina D stimolato dal sole, vitamina fondamentale per le ossa e il calcio.

 

Poi c’è tutta la parte più estetica: l’abbronzatura ci rende più belle, più “sottili”, ci permette di evitare lunghe sedute di trucco. Per mantenerla ci sono piccoli trucchi che permettono perlomeno di prolungarla ancora un pochino… Primo, esfoliare la pelle solo con prodotti leggeri ed evitare saponi aggressivi. Secondo, evitare anche i profumi così come i bagni o le docce troppo caldi, la temperatura perfetta è un’acqua lievemente tiepida. Terzo, idratare moltissimo la pelle che ha tanto bisogno di acqua per mantenere tono e colore. Quarto, attenzione all’aria condizionata, anche se ancora fa caldo, non abusiamone, anche per la nostra pelle! Quinto e ultimo, mangiare bene è fondamentale per nutrire la pelle e mantenerla ambrata: frutta secca, frutti rossi antiossidanti, olio d’oliva sono perfetti nella dieta. E se ancora avete modo di andare a rinfrescare l’abbronzatura, prima di esporvi consumate tanta buona frutta fresca prediligendo quella di colore arancione come melone, pesche o albicocche.