Mani in ordine, la guida per Lui

Mani Uomo

Gli sguardi di molte donne sono spesso attratti da questa parte del corpo maschile. Sei pronto a dire addio a palmi ruvidi, nocche screpolate, unghie sfilacciate? Ecco come avere le mani curate anche se svolgi un lavoro manuale. 

 

Partiamo dalle basi: quante volte al dì lavi le mani? Spesso, molto spesso. Per questo è importante scegliere, almeno quando sei a casa, un sapone delicato. La maggior parte dei saponi a basso prezzo che si trovano nei bagni pubblici è a base di alcol, che a lungo andare danneggia la pelle. Più lo utilizzi, più la cute si disidrata. Un detergente nutriente e delicato, invece, aiuta a ristabilire il giusto pH della pelle.

Insomma, la pulizia viene prima di tutto. E comprende anche le unghie. Ricorda sempre di strofinare sotto le punte e, in caso di necessità, aiutati con uno spazzolino per la manicure. Non lasciarle crescere troppo, ma tagliare dritte (non incurvate), per evitare piccole infezioni o unghie incarnite.

 

Se le tue mani risultano molto screpolate hai bisogno di una crema ad hoc. Una screpolatura è come una ferita: necessita di un po’ di tempo per guarire, tuttavia applicando alcune volte al giorno della crema sull’area interessata puoi evitare che la pelle si indurisca (e che si laceri nuovamente). Non lesinare sul prodotto: gli uomini generalmente hanno la pelle più spessa delle donne, quindi per ammorbidire delle mani ruvide c’è bisogno di qualcosa di molto nutriente che penetri in profondità. Preferisci un rimedio fai da te? Strofina dell'olio d'oliva sulle mani prima di andare a letto, per ammorbidire le aree più callose.

 

Infine, se vuoi salvaguardare la tua mano dai segni dell’età, proteggila dal sole. Questa parte del corpo è la più esposta ai raggi solari insieme al viso, quindi sarebbe buona norma spalmare quotidianamente sulle mani una protezione per prevenire i danni del sole.