Maschera per capelli: 5 cose da NON fare

capelli

Applicarla almeno una volta alla settimana significa aiutare i capelli a ritrovare forza e lucentezza. Ma se non usata a regola d’arte rischia di restituire un risultato tutt’altro che soddisfacente. Ecco gli errori da non commettere.

 

Non stendere uniformemente

Confessatelo: quante di voi per guadagnare qualche minuto di tempo sono solite applicare la maschera con poco criterio? Ma in questo modo si rischia di vanificarne l'effetto. Il consiglio è di lavorare con le mani una piccola dose di prodotto e stendere sui capelli da metà delle lunghezze alle punte, e viceversa. Poi, con le mani ancora sporche di crema, pettinate le ciocche con le dita. In questo modo otterrete una stesura uniforme.

 

Usare un turbante bagnato

Esistono diversi tips per facilitare l'assorbimento della maschera da parte dei capelli. Uno tra tutti consiste nell’avvolgere la chioma in un asciugamano caldo a mo' di turbante. Questo trucchetto potrebbe funzionare, ma solo a patto che l'asciugamano sia ben asciutto. Evitate l'umidità.

 

Pettinarsi

Pettinare i capelli mentre la maschera è in posa non è una buona idea. Incorrerete in tanti nodi e rischiereste di danneggiare la struttura del capello.

 

Balsamo Vs maschera

La maschera per capelli non sostituisce il balsamo. Quest’ultimo è utile per districare con facilità i capelli, mentre la maschera nutre in profondità. Il balsamo si utilizza generalmente ad ogni lavaggio, l’hair maschera si applica un paio di volte a settimana. Sempre dopo aver sciacquato bene lo shampoo dai capelli.

 

Esagerare con la quantità

Usare molto prodotto non darà risultati migliori. Anzi, rischia di appesantire l'intera capigliatura, che tornerebbe sporca molto presto. Per i capelli lunghi bastano tre o quattro noci di prodotto, una quantità che va a diminuire man mano che il taglio si accorcia.