Come proteggere la barba d'estate

barba

La pelle del viso è delicata e la lunga esposizione ai raggi solari, al salino del mare e al cloro della piscina possono rendere la vostra barba crespa e secca, con conseguente prurito e fastidio alla cute del viso.

 

Come evitare che la barba diventi ruvida a causa dell’umidità estiva? La risposta è semplice: mantenetela idratata. Con un olio da barba specifico, ad esempio. Tra gli ingredienti più indicati ricordiamo l’olio di mandorla, che aiuta anche a proteggere la peluria del viso dai danni dei raggi UV. Per prevenire l'infiammazione della pelle, ripristinando la lucentezza della barba, possono risultare utili prodotti a base di olio di argan, avocado e soia. Ma non basta idratare, il segreto sta nel farlo abbastanza spesso (ma non troppo). Se durante la stagione invernale basta un’applicazione al dì, con il gran caldo gli esperti del settore consigliano di applicare l’olio un paio di volte ogni giorno o comunque ogni volta che lo si ritenga necessario. Tutto dipende, infatti, dal modo in cui la vostra barba reagisce al clima umido. Per distribuire accuratamente l'olio sui peli del viso assicuratevi di utilizzare una spazzola per barba.

 

Insieme all’olio usate un balsamo ad hoc. Il nostro consiglio è quello di applicarlo sui peli del viso prima di andare a letto e lasciarlo in posa durante la notte. Il balsamo idrata e ammorbidisce la barba durante il sonno. Al risveglio, la mattina seguente, risciacquare e applicare un po' di olio.

 

E quando siete in piscina? Il cloro priva la barba dei suoi oli naturali lasciandola fragile e danneggiata. Per evitare troppi danni vi consigliamo di applicare l'olio per barba sui peli del viso prima di entrare in piscina. L'olio funzionerà da barriera tra i peli e il cloro e ridurrà al minimo i danni. Una volta usciti dalla piscina, correte sotto la doccia e lavate accuratamente la barba il prima possibile