Non fai ancora
parte della community
Registrati >

Il Natale 'altrove'

Attualità e Gossip

Qualche curiosa tradizione alimentare natalizia di luoghi più o meno lontani
 
Paese che vai, usanza che trovi. Il proverbio si adatta molto bene anche al Natale e le differenze sono nazionali e, per quanto ci riguarda, anche regionali. A cominciare dal pasto: cenone della Vigilia o pranzo di Natale il 25 dicembre? Di solito, in Italia, il cenone del 24 è  a suo modo 'magro', cioè sovrabbonda decisamente in apporto calorico però ci si ingrassa di piatti a base di pesce. Tra le curiosità italiane il fatto che a Modena, patria dei tortellini e del prosciutto (e del parmigiano, dell'aceto balsamico e di altre cose ottime), la tradizione suggerisca una pasta al tonno per la Vigilia...!?
 
Il cenone più chic è forse quello parigino a base di ostriche e foie gras e innaffiato di champagne. Nelle altre città francesi – dove il cenone si chiama 'reveillon' – sulla tavola non mancano di solito anatra, funghi e tacchino ripieno (spesso con un ripieno a base di castagne). In Germania le salsicce e la carne di maiale in genere la fanno da padrona anche a Natale, e anzi soprattutto a Natale si tende ad esagerare in ottemperanza alla leggenda che vuole che chi non mangia a sufficienza verrà perseguitato tutta la notte dai diavoli.
 
In Spagna la noche buena vengon messe in tavola crostacei, tacchino e – come in molte regioni italiane – anguilla o capitone. La particolarità spagnola consiste nell'ora in cui si inizia a cenare. Solitamente molto in ritardo rispetto agli altri Paesi europei, alla Vigilia esagerano sedendosi a tavola intorno alla mezzanotte.
 
Nell'Europa dell'est, con diversi nomi e diverse preparazioni, va per la maggiore la sarmale, una pietanza a base di carne di maiale e verza.
 
Chiudiamo la mini rassegna di curiosità tradizionali natalizie con il pasto tipico del Natale in Alaska, che prevede frittelle affogate nello sciroppo d'acero accompagnate da una torta di pesce (molto spesso salmone affumicato) chiamata piruk.

Hai dimenticato la password?