Non fai ancora
parte della community
Registrati >

Mascherine, a cosa servono e quanto durano?

Attualità e Gossip

Mentre in tutta Italia i medici e il personale sanitario hanno grande bisogno di dispositivi di protezione e di mascherine, anche noi sentiamo la necessità di proteggerci per quelle poche volte in cui dobbiamo uscire di casa per motivi di necessità e frequentare altre persone.
 
Ma le mascherine sono tante e diverse e allora cerchiamo di fare un po' di chiarezza. Partendo dalla mascherina chirurgica, quella che non ci protegge davvero dal contagio ma ci aiuta a proteggere gli altri, sbarrando non totalmente gocce ed eventualmente virus. E’ senz’altro una protezione utile per situazioni non a rischio, ma potrebbe non evitare il contagio. Importante è sapere che ha una scadenza: dopo qualche ora va cambiata, non va toccata con le mani e/o appoggiata in giro a portata di germi. Massima attenzione nel suo uso dunque.
 
Diversa è la situazione con le mascherine FFP2 e FFP3, usate invece dai medici e dagli infermieri. Sono le sole che possono proteggere dal contagio da virus, sono filtranti e proteggono il nostro apparato respiratorio dall’inalazione di polveri, virus, aerosol presenti nell’aria.

Perché metterle? Non vanno usate sempre, anzi, vista la penuria di mascherine tra i medici sarebbe bene lasciarle a chi ne ha più bisogno. In molte regioni infatti sono stati fatti degli appelli alla cittadinanza chiedendo alle persone di consegnare le eventuali mascherine professionali per poterle distribuire a medici. In generale, ok alle FFP2 e 3 se lavorate in situazione a rischio, a contatto con potenziali infetti, se frequentate aree di contagio. Se a vostra volta siete contagiate, per favore, come raccontano ormai tutti, #restateacasa.

Hai dimenticato la password?