Detto Fra noi by Unilever
Non fai ancora
parte della community
Registrati >
Cif
Lysoform detersivo igienizzante
Svelto
Coccolino
Algida
Magnum
CarteDor
Cornetto Algida
Viennetta
Cucciolone
Calve
Lysoform
Knorr
Lipton
Te Ati
Axe
Badedas
Clear
Dove
Dove Man Care
Fissan
Glysolid
Sunsilk
Tony&Guy
Mentadent
Zendium
Neutrazero
Tigi

I Puffi compiono, anzi puffano! 60 anni

Attualità e Gossip

Storia e... curiosità degli ometti blu
 
Già sessantenni! I Puffi invecchiano ma il loro mito non muore mai. Tra festeggiamenti e curiosità, ripercorriamo la loro storia...
 
Alti due mele o poco più, con la pelle blu e il cappellino bianco, vivono da 60 anni là nel villaggio nascosto nella foresta, dove Gargamella tenta da sempre di… mangiarli. Amati da tre generazioni, sono nati nel 1958 grazie ai fumetti del belga Pierre Culliford, in arte Peyo, e si sono poi trasformati in cartoni animati, giocattoli e infine un film.
 
Inizialmente a dire il vero non si chiamavano nemmeno Puffi, ma Schtroumpf, il nome inventato da Peyo: arrivarono in Italia nel 1963 sul giornalino Tipitì e a ruota sul Corriere dei Piccoli. Per poi iniziare a rallegrare tutti i bambini con le serie animate, firmate da Hanna Barbera con oltre 400 episodi, e continuare con il cinema (il primo film risale al 2011 e siamo già arrivati al terzo).
 
E mentre su Amazon si possono acquistare i piccoli Puffi, anche tutti quanti in collezioni deluxe, e su eBay pullulano le richieste di pezzi mancanti delle collezioni casalinghe, i Puffi resistono con il loro linguaggio puffoso a dare il loro esempio. Sapevate che anche Umberto Eco vi aveva dedicato un saggio? Ebbene sì, l’arte del puffare aveva colpito anche lui!

I Puffi hanno anche fatto polemica: intanto perché come sappiamo questi strani ometti blu sono tutti… uomini, a parte una sola donna, Puffetta, che nemmeno sembra impegnarsi troppo in attività professionali. E secondariamente perché vi fu un episodio, nel 2005, in cui il villaggio dei Puffi si trasformò in un luogo di guerra e fu bombardato. In realtà, a parte lo scalpore, si trattava di una campagna Unicef per sensibilizzare le famiglie sul tema dei bambini soldato del Burundi.

Lascia un commento

0 Commenti
top
Rubriche

L'ORDINARIO E LO STRAORDINARIO IN 4 RUBRICHE
Buona lettura!

Oroscopo
Ariete Toro Gemelli Cancro
Leone Vergine Bilancia Scorpione
Sagittario Capricorno Acquario Pesci
iniziative speciali

SCOPRI QUANTO IL MONDO UNILEVER HA DI SPECIALE DA OFFRIRTI.

concorsi & promozioni

SCOPRI TUTTE LE PROMOZIONI Concorsi e Promozioni

Hai dimenticato la password?