X
Detto Fra noi by Unilever
Non fai ancora
parte della community
Registrati >
Cif
Lysoform detersivo igienizzante
Svelto
Coccolino
Algida
Magnum
CarteDor
Cornetto Algida
Viennetta
Cucciolone
Calve
Lysoform
Knorr
Lipton
Te Ati
Axe
Badedas
Clear
Dove
Dove Man Care
Fissan
Glysolid
Sunsilk
Tony&Guy
Mentadent
Zendium
Neutrazero
Tigi

I falsi miti sullo zucchero

Attualità e Gossip

Fa bene o fa male?
 
È un argomento su cui si discute molto e non smette mai di essere d’attualità: ma lo zucchero, fa bene o fa male? Sappiamo davvero quanto ne dobbiamo consumare? Davvero alcune sostanze ne contengono troppo?
 
Merendine e biscotti, caramelle o bevande gassate, spesso non riusciamo a farne a meno! Perché? È per via dello zucchero che contengono: il nostro cervello nell’ipotalamo sente piacere quando ne ingeriamo, rilascia dopamina, un neurotrasmettitore, che ci fa star bene e ci fa cercare ancora cibo che ne contiene. È un circolo vizioso, difficile da interrompere.
 
Come se non bastasse, gli zuccheri si trasformano in energia rapidamente e altrettanto rapidamente... esauriscono questa stessa energia. La loro esagerata velocità di assorbimento è un problema che ci rende dipendenti: stiamo parlando di zuccheri semplici come il saccarosio, contenuto nei prodotti più comuni che consumiamo ogni giorno, dalla bustina nel caffè, alla merendina, alla fetta di pane confezionato.
 
Dobbiamo eliminarli per stare bene? Non del tutto: se prendiamo un regime calorico normale di 2mila calorie al giorno, perfetto per una persona adulta che svolga anche attività fisica blanda, dobbiamo però ricordarci che lo spazio degli zuccheri non deve superare il 10-15 per cento. L’Oms, Organizzazione mondiale della Sanità, parla invece di grammi da consumare ogni giorno. Che nel caso degli zuccheri non dovrebbero superare i 50. E allora meglio stare all’erta, perché solo una lattina di bevanda gassata tipo aranciata ne ha 34!
 
Possiamo però giocare di astuzia e per esempio provare a sostituire gli zuccheri che noi aggiungiamo nelle bevande o quelli che usiamo per cucinare con dei sostituti che facciano meno male. Come il dolcificante naturale stevia, oppure il miele. Insomma, consumare zuccheri si può, ma con attenzione e parsimonia.

Lascia un commento

2 Commenti
efFederico 17/05/2018 Segnala abuso >

Una differenza da non sottovalutare è fra zuccheri raffinati e non raffinati. Più una sostanza viene elaborata, trattata fisicamente e chimicamente (come lo zucchero bianco), più si impoverisce, diventando addirittura nociva per l'organismo. Nel caso degli zuccheri, l'ideale è puntare sulla frutta o, al massimo, su zuccheri integrali o dolcificanti naturali (stevia ecc.). Subiscono trattamenti pure loro, ma non così invasivi e dannosi come, appunto, lo zucchero bianco. (È vero, a parole siamo bravi tutti, dopodiché, "resistere alla tentazione", non è per niente facile... Ma esistono strategie efficaci!) :-)

purtroppo amiamo lo zucchero

top
Rubriche

L'ORDINARIO E LO STRAORDINARIO IN 4 RUBRICHE
Buona lettura!

Oroscopo
Ariete Toro Gemelli Cancro
Leone Vergine Bilancia Scorpione
Sagittario Capricorno Acquario Pesci
iniziative speciali

SCOPRI QUANTO IL MONDO UNILEVER HA DI SPECIALE DA OFFRIRTI.

concorsi & promozioni

SCOPRI TUTTE LE PROMOZIONI Concorsi e Promozioni

Hai dimenticato la password?