Detto Fra noi by Unilever
Non fai ancora
parte della community
Registrati >
Cif
Lysoform detersivo igienizzante
Svelto
Coccolino
Algida
Magnum
CarteDor
Cornetto Algida
Viennetta
Cucciolone
Calve
Lysoform
Knorr
Lipton
Te Ati
Axe
Badedas
Clear
Dove
Dove Man Care
Fissan
Glysolid
Sunsilk
Tony&Guy
Mentadent
Zendium
Neutrazero
Tigi

Cibo sprecato, meglio ma non bene

Attualità e Gossip

Duecentocinquanta euro ci faranno mica schifo? E invece è il controvalore medio del cibo che gettiamo nella spazzatura ogni anno. Ognuno di noi, bimbi compresi. È questo il dato più clamoroso che emerge dal report presentato in occasione della Giornata contro lo Spreco Alimentare, istituita dal Ministero dell'Ambiente nel 2014. E questa volta il report può contare su dati certi. Sì, perché per la prima volta anziché fidarsi delle risposte degli interpellati si è affidato loro il preciso compito di misurare l'entità, la qualità e le cause dello spreco alimentare durante l'anno.
Così quattrocento famiglie hanno registrato giorno per giorno quel che finiva nel cestino dei rifiuti in cucina e hanno spiegato anche per quale motivo lo buttavano (scaduto o avanzato o scartato perché non piaciuto).
 
Cena, mensa e verdure - Il pasto in cui lo spreco è maggiore è la cena, pasto in cui si butta via più cibo – circa una volta e mezza – rispetto al pranzo. E l'alimento che finisce più spesso nell'immondizia è la verdura, seguita dal latte e dai suoi derivati.
Pessimi risultati arrivano anche dalle mense scolastiche, dove secondo i dati raccolti il 30 per cento del pasto non viene consumato dagli alunni.
 
Cosa si può fare - Alcune soluzioni le sta cercando il Ministero, che punta sempre più sull'introduzione dell'educazione alimentare nelle scuole. Molto si puà fare anche a casa, a partire proprio dall'educazione dei figli. E poi i consigli da seguire sono quelli già detti ma mai abbastanza ripetuti:
 
1 - Prestare attenzione alla spesa, soprattutto per gli alimenti freschi, ed evitare di accumulare enormi quantità di cibo: non ci sono guerre imminenti e negozi, mercati e supermercati sono sempre pieni di provviste.
 
2 - Cucinare porzioni non eccessive. Se non avete invitato due squadre di rugby a celebrare il terzo tempo a casa vostra, cercate di attenervi alle porzioni consigliate dai nutrizionisti e in generale di non eccedere. In genere abbiamo regimi alimentari che eccedono il reale fabbisogno calorico, viviamo in case riscaldate e se non facciamo attività fisica intensa ci bastano 2mila calorie, poco più.
 
3 - Riutilizzare gli avanzi. Per quanto si stia attenti, qualcosa avanza sempre, sia cotto che dimenticato in frigo. Ci sono molti modi di riutilizzare gli avanzi, e la cucina tradizionale italiana fornisce mille esempi gustosissimi. 

Lascia un commento

0 Commenti
top
Rubriche

L'ORDINARIO E LO STRAORDINARIO IN 4 RUBRICHE
Buona lettura!

Oroscopo
Ariete Toro Gemelli Cancro
Leone Vergine Bilancia Scorpione
Sagittario Capricorno Acquario Pesci
iniziative speciali

SCOPRI QUANTO IL MONDO UNILEVER HA DI SPECIALE DA OFFRIRTI.

concorsi & promozioni

SCOPRI TUTTE LE PROMOZIONI Concorsi e Promozioni

Hai dimenticato la password?