Non fai ancora
parte della community
Registrati >

A Berlino arrivano i negozi mono-prodotto

Attualità e Gossip

Trend curioso per combattere gli store online
 
Solo bottoni, solo camicie, solo pantofole: parte da Berlino la curiosa iniziativa di negozi mono-prodotto. Che quindi hanno una cura incredibile nei modelli e nella scelta, come veri artigiani.
 
Pensiamo ad Antstore: 25 dipendenti, nel cuore di Berlino, dove si può trovare tutto ma proprio tutto quel che serve sulle formiche. Come allevarle, nutrirle, conservarle… Solo formiche, sì, e null’altro.
Altro esempio, il commerciante che vende unicamente pantofole fatte a mano, e riceve ordini da tutto il mondo per via della qualità del suo lavoro artigianale. Vende online naturalmente, sia l’artigiano delle babbucce sia il proprietario dello store a tutta formica. E cerca, nel suo piccolo, di controbattere i giganti dell’e-commerce, Amazon per primo.
Accanto a lui c’è il liutaio che fabbrica solo ukulele e simili e li vende anche all’estero, e così via: il negozio artigianale mono-prodotto sembra godere di una nuova – forse seconda, forse terza – vita e sembra che stia diventando un modello vincente per fare affari. In nome di qualità e di eccellenza.
 
Anche in Italia il trend è positivo, soprattutto nel mondo del food certo, e della ristorazione, ma i vecchi artigiani oggi sono più agguerriti e si sono messi al passo coi tempi – e con la Rete. E allora via i monomarca di bottoni e bulloni, di camicie da uomo o di cupcake. A noi utenti-acquirenti un consiglio: cerchiamo prima nelle loro belle botteghe e solo se non troviamo lì, semmai, compriamo altrove in Rete.

Hai dimenticato la password?