Perché lavarsi spesso le mani?

washing hands

Cinque buoni motivi per lavarsi e disinfettarsi le mani e che non riguardano solo i virus: si combattono diarrea e altre fastidiose malattie, si prevengono le afte, le mani profumano, si cucina in modo sicuro e, infine, non si contagia chi vive intorno a noi. Dopo esserci convinti dei buoni motivi, però, mettiamoli in pratica correndo a scegliere un buon prodotto disinfettante.

 

1. Le mani sono il veicolo più immediato di trasmissione microrganismi patogeni. Se si fa poca attenzione alla loro igiene, si rischia di trasferirli in bocca e quindi di contrarre tanti disturbi, dalla diarrea alla ossiuriasi, solo per citarne alcuni. Il semplice gesto di lavarsi le mani, soprattutto prima dei pasti, ci mette al riparo da molte malattie.

 

2. Non contrarre fastidiose malattie significa anche non contagiare i nostri cari poiché, soprattutto con i conviventi, sarebbe davvero difficile mantenere le distanze e non toccare gli stessi oggetti.

 

3. Le afte sono lesioni presenti nella bocca. Provocano bruciore e dolore e spesso rendono difficile la masticazione. Meglio, quindi, rimboccarsi le maniche (anche in senso letterale) e correre a lavarsi le mani ogni volta che si tocca qualcosa di sporco e, in generale, ogni volta che ci si accinge a consumare un pasto.

 

4. Per le stesse ragioni sopra elencate, guai a cucinare con le mani non lavate: gli alimenti si contamineranno con i microrganismi presenti sulle mani che poi andranno a finire dritti nell’intestino.

 

5. Le mani pulite profumano. Non si tratta di una ragione di poco conto: l’igiene personale parte delle buone abitudini sia per sé stessi che per gli altri, che senza dubbio saranno contenti di avere al proprio fianco amici e parenti attenti all’igiene e alla cura della propria persona. E, si sa, il profumo di pulito risulta sempre più attraente.