L’eyeliner bianco

Come si indossa?
 
Siamo abituate a vederlo (e utilizzarlo) scuro. Eppure la tendenza della stagione vuole che l’eyeliner sia chiaro. Bianco, addirittura. Tuttavia, a ben guardare, non è una novità per i truccatori professionisti, che ricorrono spesso a questo prodotto per donare a modelle e show girl un’aria riposata e ringiovanita senza l’uso della chirurgia estetica.
 
L’eyeliner bianco può essere utilizzato in diversi modi e in punti differenti della palpebra, ma il suo compito rimane uno soltanto: mettere in risalto lo sguardo, che così diventerà protagonista dell’intero make-up. Inoltre la matita chiara ha anche la capacità di restituire un effetto ottico per cui gli occhi apparirebbero più grandi, dunque è consigliato alle ragazze dagli occhi piccoli.
 
Per illuminare
Se volete puntare su un nude look ultra luminoso, completate la vostra base perfetta con una buona dose di mascara scuro sulle ciglia e un po’ di eyeliner bianco. Ne basta pochissimo, da applicare su palpebra superiore e inferiore partendo dall’angolo interno dell’occhio e procedendo per un piccolo tratto, circa un centimetro. Poi sfumate.
 
Per correggere
Se il correttore non basta a mascherare quel brufoletto, usate l’eyeliner bianco, sfumatelo con molta attenzione e poi coprite con il fondotinta che usate comunemente.
 
Per fissare
Volete sfoggiare un bel trucco scuro sugli occhi ma avete finito il primer? Come base fissante per il make up potete usare l’eyeliner bianco, da sfumare con un pennellino da sfumatura sull’intera palpebra.
 
Non si vede
Il trucco scuro è quello che fa per voi? Anche in questo caso il bianco può trovare una collocazione: dopo avere steso la vostra riga di matita nera sulla rima superiore ed inferiore dell’occhio, potete rinfrescare lo sguardo con una passata di matita bianca all’interno della palpebra.