Uova sui capelli

La maschera nutriente
 
Chiome spente e sfibrate? Ci pensa l’ uovo! E’ uno dei rimedi della nonna più longevi in fatto di cura dei capelli, tuttavia in molte lo guardano ancora con molto sospetto. Sarà per quell’odore non troppo piacevole che emana una volta in posa sul capo... Ma visti i risultati, c’è da scommettere che in molte si ricrederanno.
 
Perché l’uovo?
Fra tutte le cose presenti nelle nostre dispense, perché scegliere proprio le uova per curare i capelli danneggiati? I suoi benefici sono molteplici: una maschera a base di uovo nutre i capelli e li ripara, oltre a renderli morbidi e lucenti già dopo la prima applicazione. Insomma, l’ideale per le teste delle fanciulle che in estate sono sottoposte allo stress di sole, vento, salino del mare.
 
 
Uovo per chi?
L’hair mask a base di uova è ideale per diversi tipi di capelli, tutto sta nel giusto dosaggio. Avete un cuoio capelluto tendente al grasso, che rende i capelli unti? Applicate esclusivamente l’albume. Al contrario, il solo tuorlo è l’ideale per i capelli crespi e secchi. I cosiddetti “capelli normali”, invece, possono utilizzare un uovo intero per la loro maschera nutriente.
 
La ricetta
L’applicazione è semplice, basta sbattere l’uovo (intero o solo una parte, come precedentemente descritto) e applicarlo sulle lunghezze, evitando il contatto con le radici, che risulterebbero altrimenti appesantite. Il composto va lasciato in posa per una quindicina di minuti, per poi risciacquare abbondantemente con acqua fredda e procedere con il normale shampoo. Se vi sembra che l’odore di uovo sia molto forte, potete sciacquare prima con acqua, poi con aceto di mele e solo dopo procedere con il consueto lavaggio. L’aceto di mele contribuirà a rendere la chioma ancora più lucida e sana.
 
Il tocco in più
La situazione della vostra testa sfiora il drammatico? A due tuorli d’uovo aggiungete due cucchiai di olio di oliva e due di miele, da applicare una volta alla settimana per una decina di minuti.