Shampoo secco fai da te

Permette di risparmiare quattrini (si usano prodotti che avrete certamente in dispensa) e salvaguarda la salute del capello, evitando parabeni e altre sostanze chimiche, a favore di una composizione del tutto naturale.
 
Se soffrite di cute grassa,ecco come realizzare a casa il vostro shampoo secco e avere un alternativa per rendere i capelli lucenti e di bell’aspetto anche nei giorni successivi al lavaggio.
 
Basta mischiare amido di mais e cacao in polvere: passate il composto sulle radici aiutandovi con un vecchio pennello per il trucco e vedrete che la formula assorbirà immediatamente l'eventuale olio in eccesso prodotto dal cuoio capelluto, restituendo un look curato.
 
 
Attenzione, però, a non usarlo troppo di frequente: lo shampoo secco può rappresentare una buona alternativa nei casi di emergenza, quando avete un appuntamento e il tempo stringe. Ma non applicatelo quotidianamente: potrebbe dare l’effetto opposto, portando ad una maggiore produzione di sebo in eccesso.
 
Un alternativa profumata è rappresentata dal mix di farina di riso, olio essenziale (di rosmarino, di lavanda o quello che preferite) e succo di limone.